giovedì 10 maggio 2012

L'estate viaggia da sola 2



Mi è capitato di ritrovare un vecchio depliant turistico delle isole Sporadi. Un viaggio che non ho mai fatto. All'interno c'è la pubblicità di un modello di auto che non esiste più , la casa automobilistica è stata acquistata da un gruppo cinese. C'era una convincente offerta di un operatore telefonico fallito poi sotto una valanga di debiti, acquisito da un colosso del settore alimentare (bibite gassate) e rivenduto poi ad una azienda che inscatola tonni pinna gialla sottovetro. C'è la foto di una famosa modella in costume da bagno che qualche anno fa ha partorito due gemelli e conduce un programma di cucina su un canale a pagamento.
Sull'ultima pagina c'è scritto che la valuta nazionale greca è la dracma e non fa parte dell'euro. Una dracma valeva circa 6 lire ed era consigliabile cambiare la moneta sul posto, sulle isole, sui piccoli moli, vicino a quelle chiesette bianche che sembrano navigare sul mare. Oggi volevo parlarvi della crisi economica europea, della crisi greca. Poi ci ho rinunciato.





14 commenti:

  1. hai detto abbastanza...grazie

    RispondiElimina
  2. mi è uscito un sospirone e basta

    RispondiElimina
  3. Io a volte rimango a pensare, dopo che ho letto, e non riesco a proferir parola...... mi distruggi! Non smettere di scrivere mai, per favore....

    RispondiElimina
  4. un mio carissimo amico greco mi ha recentissimamente detto: " Sappi che la corruzione che c'è in Italia è nulla di nulla di nulla rispetto a quella che c'è in Grecia!". Non posso aggiungere altro. Sta persona è greca, ma greca proprio greca!! Ciao, illustre!! tt

    RispondiElimina
  5. Alonissos, Skopelos, Skiathos, Skyros sono sempre lì e ti aspettano a braccia spalancate!!!:))

    RispondiElimina
  6. Non sono mai stata in Grecia......e mangio troppo tonno in scatola! Dovremmo tutti smetterla di alimentare sta crisi e di guardare tv a pagamento!
    francesca

    RispondiElimina
  7. e pensare che non ci son mai stata.. :(

    RispondiElimina
  8. E' la storia dell'uomo che ci ammonisce della inutilità della nostra suberbia effimera, ma la cosa veramente triste che dal passato ci ricordano la caducità monumenti come il Colosseo, nell'epoca modernadepliant turistici.
    Un bacio speranzoso

    RispondiElimina
  9. Panta rei diceva Eraclito. Che era pure greco. Baci

    RispondiElimina
  10. ...devo avere qualche dracma nel fondo di un cassetto...cambiata rigorosamente sul posto, al porto di un isola di cui non ricordo più il nome. baci

    RispondiElimina