lunedì 7 maggio 2012

Fate (4)



Il campo sta sopra l'argine del Bisenzio, un fiume che bastava comprare un'altra vocale e aveva tutta un'altra forza, anche una corrente più forte, forse l'avrebbero avvicinato a Firenze con delle pescaie o una diga. Sopra l'argine c'è un campo di girasoli che non seguono più la nostra stella. Non si girano, mostrano sempre la stessa faccia come le foto formato tessera. Allora gli ho ceduto una delle mie fate. Era quella che faceva l'orecchio ai pensieri, quella che piegava i miei ricordi per farmeli scrivere qui. Ora ci pensa lei, li fa voltare uno alla volta stringendogli delicatamente il collo.
Io faccio fatica, mi scordo, perdo di tutto, anche questa favola come cominciava ? C'era un crociato alle porte di Bisanzio con un fiore giallo al posto della spada. Era di notte ?










16 commenti:

  1. la fata che fa l'orecchio ai pensieri, quelle le conosci solo tu che sia Bisenzio o Bisanzio che importa se il crociato di Bisanzio passa per Bisenzio con un fiore alpost della spada sono certa che i girasoli torneranno a girare per vedere il fiore giallo del soldato che insegue la terra del sole

    RispondiElimina
  2. Carissimo Jardi, per una come me che crede che vi siano fate un po' ovunque:-) leggerti qui o altrove è un po' come sfogliare petali di colori diversi. Alcuni colori hanno le stesse sfumature dei girasole e ti fanno anche un po' girare la testa pero':-)) altre sono da bloccare subito, come quando ci metti una pietra sopra e restano li', per sempre, altro che vocabolari vari, tu vuoi mettere quando e' il vento a prendersi cura di quei pensieri e di quei colori. E' tutta un'altra storia, o altre storie. :-))
    Bacini, tanti^_^

    RispondiElimina
  3. senti jardigno, ti devo confidare na cosa, ma non dirla in giro: IO ODIO LA LINGUA INGLESE PERCHE' NON SI PRONUNCIA COME SI LEGGE E POI PERCHE' LA COSTRUZIONE SINTATTICA E' CONTRARIA A TUTTO CIO' CHE IO SONO NEL CUORE , NELL'ANIMO E NEL DNA!!! quindi non ho capito nulla dei fiori, però mi son commosso a vedere le foto, che giudico stupende a dir poco!!! Bravissimo! tt

    RispondiElimina
  4. senti jardigno, ti devo confidare na cosa, ma non dirla in giro: IO ODIO LA LINGUA INGLESE PERCHE' NON SI PRONUNCIA COME SI LEGGE E POI PERCHE' LA COSTRUZIONE SINTATTICA E' CONTRARIA A TUTTO CIO' CHE IO SONO NEL CUORE , NELL'ANIMO E NEL DNA!!! quindi non ho capito nulla dei fiori, però mi son commosso a vedere le foto, che giudico stupende a dir poco!!! Bravissimo! tt

    RispondiElimina
  5. e c'è qualcuno che si ricorda ancora del filo d'erba musicale ? I tempi di Capodistria ? Soffia e se sei veramente pentito ...

    RispondiElimina
  6. un condensato di emozioni, nulla si spreca tutto è necessario. immenso anche quando sei breve, baci ady

    RispondiElimina
  7. nonostante tutto hai fatto bene a lasciare lì la fata...magari ritrovano l'anima

    RispondiElimina
  8. Si era di notte, una notte speciale in cui i girasoli non seguivano l'astro diurno incandescente, ma stelle perdute. baci miao

    RispondiElimina
  9. come è bello quel crociato con il fiore giallo al posto della spada...ciao jardigno.Elisabeta_b

    RispondiElimina
  10. Chissà i girasoli che non seguono il sole cosa si sono incantati a guardare, io ne ho visti tanti distratti ma non ho ancora capito. Magari alla tua fata l'hanno confidato, se torna fattelo raccontare! Però ho scoperto tante cose che incantano me...

    RispondiElimina
  11. si torna sempre all'ovile...

    RispondiElimina
  12. Però ste fate...

    Baci e buona serata!

    RispondiElimina
  13. il giusto racconto per dormir meglio :)

    RispondiElimina
  14. Se non c'è il sole non gli caverà un giro perfetto, ma solo il torcicollo.

    RispondiElimina
  15. Alcuni colori hanno le stesse tonalità di girasole e ti fanno 'girare la testa, ma' un po le altre devono essere chiusi a chiave, come quando si mette un coperchio su di loro e rimanere' per sempre, ma vocabolari diversi, e quando si vuole di mettere 'il vento per prendersi cura di quei pensieri e quei colori.

    RispondiElimina
  16. e la morale? Se ci togli la fine la morale è persa.

    RispondiElimina