venerdì 20 maggio 2011

sliding walls


arrivo sempre con dieci minuti di anticipo, faccio i biglietti per tutti (visto che sono già in fila). Occupiamo quasi tutta una fila (Fila 6 da 2 a 18). Il film parla di un gruppo di guerriglieri che scappano dentro una foresta di qualche paese del Sudamerica. Il protagonista ha baffi verdi (probabile concessione al messaggio ecologista del film); è in spagnolo coi sottotitoli in inglese. A spettacolo iniziato sono entrati un gruppo di ritardatari, una bionda tossiva; si sono piazzati in fondo. Alla fine del film la pattuglia ribelle viene sterminata in un agguato sotto un tramonto reso verde dal fitto fogliame. Da rivedere. Musiche dei Pantera.
Dopo lo spettacolo birra scura al bar delle mura.
Da qui i fiorentini spiavano l'esercito di Carlo V che assediava la città.
"Ma lo sapete che un pasticciere di Vienna, per festeggiare la fine dell'assedio inventò un dolce a forma di mezzaluna e lo chiamò croissant ovvero luna crescente... Dove facciamo colazione?"

arrivo sempre con cinque minuti di anticipo. Questa volta no e c'é pure questa maivistaprima che non trova il portafoglio e blocca la fila.
"Ma pago io", le dico," poi dentro me li rendi!". Dentro i miei amici non si vedono
Sediamo in poltrone vicine (14 e 15 Fila 20), film orrendo, il protagonista ha i baffi verdi e spara di continuo verso grosse foglie a forma di cuore. E' in spagnolo coi sottotitoli in inglese, sullo schermo paiono tutti sempre incazzati mentre nella traduzione sembrano sul punto di prendere un tè. Io e maivistaprima usciamo prima della fine del primo tempo (in quel cinema esiste ancora) dopo che baffo verde ha strozzato una (spia?) usando un filo interdentale.
"Perché invece di renderti i soldi non ti offro una birra ? "
Birra al grano al bar delle mura. Il suo ragazzo vive a Cuneo ; "io ho fatto il militare a Udine!" , le dico (battuta alla de curtis, so come si sta al mondo io).
"Una volta da questo punto buttavano la pece bollente per respingere gli invasori "(quando sono in stato di grazia tiro fuori solo argomenti seducenti).
"Quanto può
durare un assedio secondo te?", mi fa.
L’assedio di Stalingrado quasi tre anni quello di Sarajevo quasi quattro. I quasi sono subdoli, possono rovinarci l’esistenza e quasi ce ne dimentichiamo.
"...non hai proprio capito!"
Parla ma il sorriso arriva prima, leggermente asincrono.
Sotto chissà com'è, ma i sottottitoli sono biondi quando parla.

31 commenti:

  1. In copertina una splendida Gwyneth Paltrow in una posa semplice e originale
    http://thelimelight.myfreeforum.org/archive/gwyneth-paltrow-b-and-w-foot-bottoms__o_t__t_9036.html

    grazie ad Alfa che ha dato il "LA" a questo breve racconto
    http://illagodeimisteri.blogspot.com/2011/05/i-ritardi-di-siamo-in-onda.html

    RispondiElimina
  2. Torno + tardi a leggere...chissà perché tutto il week end il tuo SLiding Walls mi diceva che non esiste!!!!

    RispondiElimina
  3. I sottotitoli biondi sono fantastici.

    RispondiElimina
  4. E quanto durano certi assedi?.... mah
    fortuna che questa volta sono riuscita ad aprire vime: fantastico combo

    sorriso asincrono e sottotitoli biondi sono geniali... come sempre

    RispondiElimina
  5. ehheeheheh
    simpatico questo post.
    pensavo fosse un incontro reale e non immaginario...
    era così bionda che anche i sottotitoli lo erano ;-)
    buon lunedì ^__________^

    RispondiElimina
  6. Quella dei sottotitoli mi piace assai assai....

    mirco

    RispondiElimina
  7. Letto e riletto...nella mente mi rimane la bionda, il finale, i sottotitoli, che piacciono a tutti...:)

    RispondiElimina
  8. mi é piaciuto molto..ho riso tanto..io sono bionda ed ho sottotitoli e sovratitoli biondi...ahahahahahhah

    RispondiElimina
  9. ..ma e' tutto biondo oggi. ti sei mesciato anche tu?:-)))) Permettimi di giocare, caro Jardy cantastorie:-))) ma e' anche questo un modo di essere donna al quale io proprio non so rinunciare.
    Ti abbraccio:-))

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. ASSEDI
    Il film davvero brutto ma lui è così......giusto. Mi ha anticipato i soldi del biglietto perchè non trovavo il portafogli e stavo bloccando tutta la fila. Lui aspettava, invece, un gruppo di amici che non si sono visti, così ci siamo seduti in poltrone vicine ed abbiamo chiacchierato. Il film non meritava e siamo usciti alla fine del primo tempo. Invece di restituirgli i soldi del cinema gli ho proposto una birra così abbiamo continuato a chiacchierare......e così mi sono trovata dentro la magia delle coincidenze. Il mio ragazzo vive a Cuneo e lui ha fatto il militare ad Udine......ok,ok, non è proprio la stessa città e forse nemmeno da ritenersi una coincidenza, insomma non c'entra niente Cuneo con Udine, però io l'ho trovato molto ironico. Lo so cosa state pensando che è una battuta troppo sfruttata di un film di Totò, ma lui l'ha detta in un modo così spontaneo, del genere sò che tu questa la conosci, e così si è creata tra noi una bella complicità. No, non è assolutamente il tipo che ci prova subito, di quelli che allungano le mani o già pensano che una ci stia solo perchè gli ha offerto una birra. No, il ragazzo è a posto. Timido, perfino. E colto. Mi ha mostrato il punto dove avvenivano gli assedi. Sapeva tutto sugli assedi, come quello di Stalingrado e di Sarajevo. Sa raccontare, accidenti se lo sa fare. Quella storia degli assedi...... sarei stata ad ascoltarlo tutta la sera. Mica solo sugli assedi, ovvio. Però sull'argomento sapeva proprio tutto. Garantito. Ed un modo di parlarne così seducente...... quanto dura un assedio? gli ho chiesto. Tre anni a Stalingrado, quattro a Sarajevo, mi risponde. Allora dobbiamo abbreviare i tempi, gli ho detto, mentre lo baciavo.

    Il post è sfiziosissimo.
    Un bacio, Antoine
    Marlene

    RispondiElimina
  12. Ok, proprio non riesco a non imbrattare di cancellature il tuo boxino.
    Sorry :(

    RispondiElimina
  13. Una delle domande che attanaglia le nostre vite: "cosa sarebbe successo se..." E spesso, molto spesso bastano pochi secondi a cambiare il destino di tutta una vita. O almeno ci piace credere che sia così!

    RispondiElimina
  14. La terza ipotesi:
    Film da rivedere anke se non interessante. Cambiare i sottotitoli perckè non siano ossigenati. Assicurarsene. Dopo il film....birreria con glia mici. S'ordina la birra inglese, fabbricata in spagna, quella con l'etichetta con l'uomo dai baffi verdi.
    La tappi e.....la trovi bella, bionda, spumeggiante ke tidice: bevimi non pensarci sopra due volte, i baffi del tizio sono diventati verdi perkè la data di scadenza è trapassata da un assedio all'altro, ma tu bevitela e amala in Italiano...vedrai ke ficata, l'ossigeno continuerà a schiumarti anke l'anima!
    Bacio, Giardy.
    Elisena

    P.S.: E' difficile da smaltire un sbronza di birra, ma lo è ancor di più una stronza di bionda, magari ossigenata!

    RispondiElimina
  15. fantasticamente destabilizzante

    RispondiElimina
  16. maivistiprima dei sottotitoli biondi :))

    RispondiElimina
  17. originale rielaborazione.
    Mi chiedevo in effetti se su wordpress ci fosse spazio anche per blog che esulassero da argomenti standard come politica, tecnologia, e minchiate varie...
    ti rileggerò :)
    ciao

    RispondiElimina
  18. sei semplicemente geniale! fantasia da vendere,accidenti,quanto la posso pagare al kg?!

    RispondiElimina
  19. Un ritardo può cambiare la vita.
    E un assedio può essere meno lungo del previsto, se l'assediata ha voglia di arrendersi.

    Bel racconto!

    RispondiElimina
  20. fantastici i sottotitoli biondi
    e bella la storia del croissant

    RispondiElimina
  21. Te sei un genio, come direbbe Sandro il mio amicone storico di Scandicci! però non ci lasciare così senza nemmeno un accenno sugli sviluppi dei sottotitoli e dell'assedio-
    Dimenticavo: ho ripreso con la stessa zuppa anche su Blogspot. Caso mai ti venisse più comodo...

    RispondiElimina
  22. Non è che maivistaprima si tinge i capelli?

    RispondiElimina
  23. Eh... i sottotitoli biondi son problematici però! Beeeella Gwyneth!

    RispondiElimina
  24. prova prova che s'ha da fare per commentare?

    amanda

    RispondiElimina
  25. Ci sono assedi che durano una vita o quasi...

    RispondiElimina
  26. Mi piacerebbe essere una MAIVISTAPRIMA che diventa rapidamente una SEMPREPENSATADORAINAVANTI. :) A presto!

    RispondiElimina
  27. un sorriso asincrono.... complimenti... anche per il resto

    buon tutto
    mirco

    RispondiElimina
  28. interessante l'uomo coi baffi verdi che spara alle foglie a forma di cuore...

    RispondiElimina
  29. Il film l'ho odiato ma tu l'hai come 'ristabilito' :)

    RispondiElimina
  30. non so come ma questo me l'ero perso...quanto vorrei essere bionda a volte! un bacio mio caro

    RispondiElimina