giovedì 24 marzo 2011

Unire (poesia erotica, ma senza ambizioni)



La mia virgola sta col tuo punto
un'interlinea ci divide dal resto
;

la lingua unisce tutti i tuoi nei
correndo sulla pelle
come nel gioco enigmistico:
cosa comparirà ?
ci chiediamo;
da quello sulla pancia
il numero uno
a quelli infiniti sulla schiena
a quello che non mi fai trovare


la mia virgola sta col tuo punto
perché uno spazio ci separa da tutti
;

ripasso i tuoi nei
uno dopo l'altro
viaggiando sulla tua pelle;
cosa comparirà ?
ci chiediamo;
il numero uno, ora

quello vicino alle labbra
fino all'ultimo
che mi fa sparire

dentro di te

36 commenti:

  1. mi viene da dire puntini puntini
    bravo!

    RispondiElimina
  2. tranne chinaski e pochi altri ancora… a me è questa la poesia erotica che piace! ;) *****

    RispondiElimina
  3. Ok Giardy....ricevuto.
    Stasera applikerò il gioco dei nei......mica male l'idea!!!!!!! La tua non è perversione è semplicemente enigmistica!
    Un bacio privo di lingua e di nei!
    Elisena

    RispondiElimina
  4. ecco ora mi piace. Niente zanzarine in giro a guastare la festa! Grazie.
    Ma quanti nei teneva questa?
    Fatta l'epiluminescienza?

    RispondiElimina
  5. NATA MALAMENTE
    Sua mamma diceva che era nata malamente.
    Di piedi e non di testa.
    E che l'aveva fatta tribolare.
    Anche Guglielmo diceva che lo faceva soffrire, che non prendeva nulla sul serio ed il sentimento meno di ogni altra cosa.
    Ma a lei proprio non riusciva.
    Soprattutto quando Guglielmo le diceva carinerie, rideva, così lui non parlava più.
    Nata malamente, dalla parte sbagliata.
    Prima i piedi e poi la testa.
    Questo forse il motivo per cui non aveva alcuna sensibilità verso la poesia e l'amore, così come lo si dovrebbe intendere.

    Cominciava sempre dai piedi per arrivare al suo centro attraverso una traiettoria capricciosa che nessun passaggio trascurava.
    Una sapiente circumnavigazione che univa i suoi due estremi, piedi e testa, riappacifricandoli nella zona intermedia, quella sotto l'ombelico.
    Lui arrivava per unire i suoi estremi e per far questo non aveva bisogno delle parole.
    E lei lo lasciava fare, finalmente grata di quel silenzio.

    Da scrittrice a scrittore:
    Nel tuo scritto, e nel mio, neppure una parola sconcia, Antoine......sarà mica questo l'erotismo senza ambizioni?????????
    :))))))))))))))
    Un bacio
    Marlene

    RispondiElimina
  6. ciao zenzero
    oltre che piccantino e bravo sei pure birbantino
    è un bel giochino eccitante e pure divertente
    per riempire l'insonnia
    ma chi i nei non li ha
    che fa
    se li dipinge...
    io ne ho uno solo difficilissimo da trovare
    ma alquanto intrigante stasera provo che effetto gli fa

    ^_^

    buona serata di caccia erotina zenzero
    ^_^

    RispondiElimina
  7. Io ho sempre pensato che in numeri si fidanzassero tra loro.

    RispondiElimina
  8. Io ho due nei posizionati in luoghi abbastanza "intimi"... Sono arrossiti tutti e due per queste ardite parole ;)
    Mi mancava questo posto....

    RispondiElimina
  9. il punto è machio, la virgola è femmina...

    singolare

    RispondiElimina
  10. http://spazio.libero.it/cigarette1/25 marzo 2011 12:56

    due punti e a capo...bell'enigma..;))

    RispondiElimina
  11. Erotismo puro, semplicemente grandiosa!

    RispondiElimina
  12. :-)))
    ..bello, davvero bello!
    baciuzzi!

    RispondiElimina
  13. stupenda. Fa quasi venir voglia d'essere innamorati..l'erotismo senza ambizioni è decisamente una pratica da innamorati.

    RispondiElimina
  14. Incantato....
    buon tutto
    mirco

    RispondiElimina
  15. Visione delicata :-)

    Ma sai che dai tempi del liceo ai miei amici con tanti nei sulle braccia (parte del corpo sempre visibile) volevo unirli con la biro per fare il giochino "che cosa apparirà?" della settimana enigmistica?

    RispondiElimina
  16. Ma che bello questo post! :)

    RispondiElimina
  17. ahi, ahi, speriamo che sto giochino l' hai fatto con tua moglie, altrimenti avrai tre donne in casa infuriate...la moglie e con le figlie a sostegno.

    RispondiElimina
  18. Ora me ne fai una sulla pagina della Sfinge? ;)
    Senza pretese eh?! Meno male...

    RispondiElimina
  19. L'incipit è quantomeno allusivo...

    RispondiElimina
  20. tu sei sempre meraviglia e fremiti.

    RispondiElimina
  21. questo post insieme alla primavera risveglia gli ardori...

    RispondiElimina
  22. Erotismo tra grammatica ed enigmistica ....
    L'arte ha vie speciali .. specialissime

    RispondiElimina
  23. buongiorno jardigno, che sorpresa , Poe erotiche...questa è davvero bella, immaginifica e leggermente ironica, del tipo che preferisco. baciottoli,morgause

    RispondiElimina
  24. E' tutto un rincorrersi, finché non ci si acchiappa e ci si prende.

    RispondiElimina
  25. Io mi sono eccitata, accidenti a te!

    RispondiElimina
  26. E per chi, come me, ha un solo neo?
    Doriana

    RispondiElimina
  27. Bella ed erotica l punto giusto!

    RispondiElimina
  28. Punti molto esclamativi ! All'insù...

    RispondiElimina
  29. ..semplicemente fantastica e non lo dico per accattivarmi ..te:-)
    Cosa ci sarà, e proprio il desiderio di scoprirsi e poi lasciare che siano un "punto" e una "virgola" a "parlare".
    Meravigliosa...con mille "A"...di meraviglia!!!!:-)))
    Ti abbraccio, Jardy..^_^

    RispondiElimina
  30. La mia virgola sta col tuo punto
    ....
    un bell'incipit, non c'è che dire, e ci sarebbe stato bene anche il titolo: punto e virgola.
    che poi, a pensarci bene il punto sta sempre sopra la virgola, perchè così vuole la grammatica, perchè il punto è donna e la virgola è uomo, perchè poi, insieme, in questa poesia punto e virgola sono erotismo e delicatezza, un mix davvero gradevole.

    RispondiElimina