venerdì 18 marzo 2011

personaggi straordinari


Conoscevo un uomo che organizzava temporali. Non è che li prediceva, non aveva fitte ai muscoli , vecchie fratture che mandavano dispacci dolorosi o l'emicrania. Li organizzava proprio e mica diceva, "domani piove ragazzi". Invece di salutare buttava lì con sicurezza : "domani faccio piovere". E succedeva sempre. Non credo ci guadagnasse nulla da tutto questo potere. Invece non siamo mai riusciti a conoscere quello che li faceva finire i temporali; quello sì che aveva un potere immenso. Quello sì che è uno stronzo, ma quello non te lo fanno trovare, perché poi smettono tutti di pregare.

Un amico una volta si fidanzò con una ragazza che era uguale alla donna di fiori, quella delle carte da gioco francesi. Era identica. Lui si vantava di questa cosa, ma poi si accorse che non era così facile. Pensava di essere fortunato in amore ma con una donna del genere dovevi essere fortunato pure al gioco. Non la puoi scartare quando non ti serve. Non la puoi bussare a tresette. E ti senti un po' cornuto se becchi una scala reale di prima mano. Non puoi dire nemmeno : è matta! Perché quella è la donna di cuori.

Mi è capitato di conoscere un personaggio straordinario davvero. Sapeva com'era fatta l'ultima volta. Sapeva com'era fatta, non lo sentiva e basta. Allora riusciva a godersi a fondo una giornata di primavera, era al letto della madre quando morì, aiutò il figlio a sgomberare quando decise improvvisamente di scappare di casa. Sapeva com'era fatta un 'ultima volta. Faceva l'amore con le sue fidanzate in maniera eccezionale prima di lasciarsi. Certo soffriva, a volte soffriva tantissimo, ma non si perdeva niente.

Non lo so. Non lo so se farei a cambio con la mia vista a raggi x.

21 commenti:

  1. questo post è dedicato a "Mo" il blogger libico ucciso qualche giorno fa e a Marisa ...

    RispondiElimina
  2. sempre sorprendente giardo..

    ciao;)

    RispondiElimina
  3. il tuo amico delle ultime volte lasciava sicuramente uno straordinario ricordo di sè. ma non farei a cambio neanche io.invece non so perchè ci avrei giurato che tu avevi la vista a raggi X e non so se vorrei neanche quella

    RispondiElimina
  4. tu sei fantastico!!!!
    ma spiegami, la ragazza somigliava alla donna di fiori perchè era piatta?

    RispondiElimina
  5. questo post è dedicato a "Mo" il blogger libico ucciso qualche giorno fa e a Marisa ...

    Questa dedica è meravigliosa e, come tutte le dediche vere, è giusto che la visibilità sia solo per queste tue parole dettate dal sentimento e dall'empatia.
    L'ultimo suono che "Mo" ha sentito è stato l'esplosione del proiettile nella sua testa, sparato da un cecchino, in diretta streaming.
    Ci sono uomini, coraggiosi e coerenti, come "Mo" che, pur prevedendo la loro ultima volta, non si tirano indietro.
    Sono sicura, Antoine, che a "Mo" questo tuo post sarebbe immensamente piaciuto.
    Un bacio
    Marlene

    RispondiElimina
  6. Conoscessi qualcuno capace di fare i temporali, gliene chiederei tanti ché a me piacciono assai.

    RispondiElimina
  7. caspita, come mai son riuscita, quasi, a perdermelo? L'ultima volta… un vero gran bel personaggio! *

    dalle8alle5… anche a me! ;)

    RispondiElimina
  8. eheheheheh
    predirre il tempo grazie ai dolori, vecchie fratture e fitte ai muscoli potrebbe tornare utile!
    ;-)

    un abbraccio virtuale ^___________^

    RispondiElimina
  9. preferisco non sapere
    e non vedere
    e non parlare

    ahahahahahah
    seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    magari
    :-)

    saluti e baci

    RispondiElimina
  10. Scrivi decisamente bene... lo so che te l'ho già detto
    ma ogni tanto mi piace ricordartelo!

    mirco

    RispondiElimina
  11. -Sapeva com'era fatta un 'ultima volta..

    vorrei tanto saperlo anche io.

    ciao jar, sei sorprendente

    Strega_morgause

    RispondiElimina
  12. Io conosco una donna che disegna i sogni. appena sveglia prende il blocchetto e disegna..
    prima che scappino..
    i sogni scappano sempre, si sa..
    anche se si crede di ricordarli al meglio.. volano via.
    lei invece appena sveglia disegna, perchè a scrivere ci metterebbe troppo.

    non li colora mai... i sogni.

    la lista della spesa.. quella si che invece la scrive a colori... sennò sai che noia!?!

    kiss kiss, Miss F.

    RispondiElimina
  13. Ma perch a volte scrivo i commenti e poi non vengono editati? Così mi tocca riscriverli... ma poi mi passa la poesia, uffa e non vengono + come prima...

    RispondiElimina
  14. la tua scrittura surreale e fantasiosa mi piace molto


    Elisabeta_B

    RispondiElimina
  15. Anch'io alle volte vorrei far piovere, sai noi femmine giardinicole...

    RispondiElimina
  16. Io vorrei tanto avere il potere di accendere il sole dentro ai cuori. Sarebbe un mondo molto più luminoso, si potrebbe irradiare energia senza accendere le centrali nucleari e, con il sole dentro al cuore, sorridere a tutti sarebbe più semplice, verrebbe naturale. E naturale sarebbe fare l'amore invece che la guerra.

    RispondiElimina
  17. uno dovrebbe pensare se non è in grado di sapere come se fosse sempre l'ultima volta. arricchirebbe tanto.

    RispondiElimina
  18. Il dilemma passione -ragione... Hai ragione ad usare il condizionale.
    Quante belle immagini in questo racconto triste ( vedi anche la frase che ho appena scritto è un ossimoro. Non se ne esce. )

    RispondiElimina
  19. Wow...
    Baci e invidia (da morire! per quello che scrivi! ma non nociva!)

    RispondiElimina
  20. Ciao! Beh, non sarebbe male far incontrare le nostre due carte da gioco, hehe; l'importante è mantenere i piedi per terra, perché, tra i sofismi pseudo validi del Re di Fiori e la lucida follia della Donna di Cuori, potremmo scatenare un paradosso alla "Ritorno al Futuro".

    Bel blog, a presto!

    RispondiElimina