venerdì 1 ottobre 2010

Uno di troppo

Tony è il capo. E' lui che taglia la roba. E' lui che prepara le stecche di fumo. E' lui che pensa.
La sua faccia è sempre spettinata, sembra scenda dal letto solo con la pancia . Quando richiama la testa le braccia sono troppo stanche.
Non guarda nessuno, non parla con nessuno.

Esce solo con donne coi capelli rossi.

L'ultima la chiamo Mariantonietta perché mangia solo brioche vuote.
Vive in macchina di Tony attaccata al telefono, l'unica boccata d'aria nuova è quella che respira dentro quelle brioche vuote.

Quello che tratta con gli spacciatori è Brunobruno. Si chiama Bruno ed ha i capelli di quel colore. Se fosse un cavallo il colore lo definirei un sauro bruciato, marrone uniforme.
Urla, strepita, minaccia quei residui di fogna che fanno la fila davanti al garage. Li tocca tutti sulla testa con la mano aperta quasi volesse spremerli.
L'unico seduto è il cinese albino, butterato come un pianeta lontano dopo una pioggia di meteoriti, sempre gobbo sul libromastro. Gli serve urgentemente una nuova atmosfera. Lui incassa e sputa. Se vuole altri soldi sputa dalla finestra alla sua destra, se va tutto bene sputa sul cestino della carta a sinistra.

Eppoi ci sono io, che ne devo far fuori uno.

Riepiloghiamo.

Tony : il capo con una faccia perennemente spettinata.

Mariontonietta la sua donna rossa e anoressica.

Brunobruno, sauro bruciato di capelli, duro con la feccia degli spacciatori.

Il cinese butterato, ingobbito sul libromastro. E' quello che riscuote e sputa.

Intanto l'albino l'ho tolto di mezzo.

Già questo thriller zoppica di cliché; manca solo un cinese albino. Fa troppo "Codice da Vinci" mi sono detto...

Si è mai visto un cinese albino con i brufoli ? Va bene fiction ...

Il cinese non ha fatto una piega. Non ha nemmeno alzato gli occhi. Secondo me ha paura di essere colpito da una di quelle stelle che lo hanno ridotto in quel modo...

Ha sputato nel cestino.

36 commenti:

  1. che ansia l'inizio di questo post. Il primo video poi.

    Straordinari Pivot e cult of immagination

    mi piaci di più colorato che dark :-)

    RispondiElimina
  2. Bravo, non un altro Codice da Vinci, no.
    Abbi pietà :-))

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. UNO DI TROPPO
    Dammi retta almeno per una volta nella tua vita, stai fuori da questa brutta storia, non lasciartene coinvolgere o ti caccerai nei guai.
    Non hai lo stampo del killer e quelli, se fallisci, ti mangiano in un boccone.
    Avevi promesso di rimanere neutrale, cosa è cambiato?
    Forse ti ha irretito la ragazza coi capelli rossi, quella che sta sempre al cellulare e mangia brioche?
    Possibile che tu non abbia imparato ancora la lezione sulle donne?
    E su quelle coi capelli rossi in particolare.
    Devo ricordarti che anche la tua ex moglie era una rossa e guarda in cosa ti ha trasformato: un killer prezzolato per pagarle gli alimenti.
    Tiratene fuori, non sei Kaiser Sosa ma piuttosto uno sfigato, uno che sviene anche per un graffio di rasoio mentre si fa la barba.
    Dammi ascolto, socio, perchè io non rimarrò ad assistere alla tua fine, piuttosto oggi andrò alla VARANO a rescindere il contratto di collaborazione che mi lega a te come coautrice di questa serie poliziesca.
    NON PUOI ESSERE SEMPRE E SOLO TU A DECIDERE CHI DEVE ESSER FATTO FUORI E, SOPRATUTTO, PERCHE' NON POSSO AVERE ANCH'IO UNA PISTOLA?
    UNO DI NOI DUE E' DI TROPPO!

    E' possibile scrivere un avvincente best sellers avvalendosi solo di una serie d'indizi?
    Sì, se l'autore è ANTONIO GIARDI

    Buon inizio settimana, Antoine :)
    Marilena
    P.S. - Scusa per l'imbrattamento da post cancellati, ma c'erano troppi errori.
    Sorry :)

    RispondiElimina
  6. w o w mandalo a Tarantino! :)

    RispondiElimina
  7. Ma devi farne fuori uno a caso oppure ce n'è un particolare?

    Mi piace. Voglio sapere di più.

    RispondiElimina
  8. gli aggettivi, loro sì che sanno morire...

    quanti colpi gli hai sparato ?

    anonimo veneziano

    RispondiElimina
  9. Post molto decadente... io avrei fatto fuori la tipa.
    Bello il secondo video!

    RispondiElimina
  10. Anch'io mangio le brioche vuote...
    Vuoi vedere che sono anoressica, e non bulimica?
    Mi sto gia' immaginando nel ruolo della pupa del boss!!!

    RispondiElimina
  11. bravo, bell' intreccio e con particolare caratterizzazione dei personaggi.

    RispondiElimina
  12. il cino albino butterato deve essere orrendo. mentre sputa, non ne parliamo. io confermo: visti a prato cinesi che sputano e si soffiano il naso con le dita. così, per strada. diobonocheschifo.

    RispondiElimina
  13. Ma è rossa naturale? perchè tra una rossa naturale e una rossa concettuale c'è una bella differenza.

    RispondiElimina
  14. Il codice Giardigno.

    Ho apprezzato il secondo video.

    E ora premi il grilletto.

    RispondiElimina
  15. avrei fatto fuori brunobruno, è un personaggio ripetitivo.

    RispondiElimina
  16. Se vuole altri soldi sputa dalla finestra alla sua destra, se va tutto bene sputa sul cestino della carta a sinistra.
    Domanda.
    Quando sputava fuori dalla finestra passava gente per strada?

    RispondiElimina
  17. Il cinese ha continuato a scrivere e sputare.
    In realtà ho fatto fuori solo il sostantivo:
    albino era sinceramente di troppo ...

    RispondiElimina
  18. Hi Antonio
    come stà andando il tempo da te ?
    Ti ho scritto per chiederti se avevi mai pensato di pubblicare qualcosa su :
    " http://ilmiolibro.kataweb.it "
    Ciao !!!!
    :)

    RispondiElimina
  19. eliminate la tipa coi capelli rossi... la odio!

    RispondiElimina
  20. In realtà l'albino non l'hai fatto fuori, credevi, ma era un altro. E cercherà di vendicarsi.

    RispondiElimina
  21. Ma il cestino era di quelli traforati, hai prsente? A me è pure capitato di dar di stomaco in un cestino così......sapessi che orrore! Ma i cinesi hanno l'abitudine allo sputo libero, quindi dove capita, per loro va bene!
    Eh, paese ove vai, usanze che trovi!
    Ma farlo pure albino e butterato.......dai...ci mancava la gobba!
    Baci!Syl

    RispondiElimina
  22. ma un cinese che non è albino è come un ago nel pagliaio.

    RispondiElimina
  23. I cinesi albini sono come i cinesi pelosi, rari.

    RispondiElimina
  24. Questa volta sono di fretta... ti lascio un saluto!
    ciao mirco

    RispondiElimina
  25. fer...menti fer...venti :)

    RispondiElimina
  26. ava come lava.. e il cinese si sbiancava!!!!
    :-)

    sei un "mostro" anfibio
    :-)
    buona serata antonio

    RispondiElimina
  27. Queste sono le storie che piacciono a me...

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. Se gli va bene, al cinese, cosa fa, sputa direttamente in faccia al tossico?Ma come fai?I misteri della fantasy, che poi è molto vicino al reality e non è nemmeno uno show

    RispondiElimina
  30. Buodì zenzero, piccantino e perfidamente geniale il raccontino!!!!!
    ^_^

    RispondiElimina
  31. io sono rossa ehm.. un tipetto così è un tantinello curioso ??
    devo forse preoccuparmi..che mi chieda di uscire :))

    RispondiElimina
  32. non facciamo far fare brutta figura alle rosse, eh?

    RispondiElimina
  33. mi è piaciuto!!!
    almeno qualcosa oggi ...


    buon mercoledì di pioggia (da me)
    ^____________^

    RispondiElimina
  34. un cinese albino non saprei, ma butterato e che sputa continuamente quanti ne vuoi. ;)

    RispondiElimina