venerdì 2 luglio 2010

tutto




Al cinema Giglio il Venerdì sera programmavano film porno e potevi entrare anche se eri minorenne.

Gli altri giorni la bigliettaia ti guardava scocciata e diceva : "Stasera unsì pole e c’è la siae aggiro!"

Prima di entrare si consumava il rito chiedendo alla maschera : "Ma che si vede tutto ?"
"
Tutto" - rispondeva sempre lui.


Quando si riusciva ad entrare si scopriva che erano film soft, erotici senza troppa ginecologia. Raramente capitava un film porno vero e proprio. In quelli erotici ti ricordi le facce...
La sala non era per niente accomodante e qualcuno più coraggioso urlava :
"T’avevi detto che si vedea tutto, invece unsi vede un cazzo !"
"Pe’ quello basta’a che t’andavi a pisciare !"


Oppure il solito agitatore vociava a metà proiezione : "Maschera e c’e un bu’o! "

Tappalo !"

Ma cos’era tutto ? C’è qualcuno che lo sa veramente ?

tutto è una parola che, lo senti, fa già fatica ad uscirti di bocca e non ti riempe la gola


ha solo un soffio di spazio e non sempre passa

tutto è una parola bionda con le tette di silicone

tutto tutto non ti serve, un po' di spazio invece

perché tutto non ti entra mai e allora scegli

di tutto si poteva tranquillamente dire che non sapeva nemmeno recitare.

52 commenti:

  1. occhio ai link, ce n'è uno stupendo !!!

    RispondiElimina
  2. Poi passo a leggere con calma.
    Mr. Giardy...c'è un premio per lei in Val Gina!
    Bacio

    RispondiElimina
  3. a me è piaciuto moltissimo l'azzurrissima celestiale blucolica impegnatissima… ma cos'è? plastilina, pilloletta… comunque bellissima! :)

    RispondiElimina
  4. Benigni fa benissimo a chi soffre di depressione!

    RispondiElimina
  5. la storia di blue è fantastica

    RispondiElimina
  6. Il secondo e l'ultimo "tutto" sono entrambi stupendi!

    Tutto sommato sono soddisfatto.

    RispondiElimina
  7. "Tutto" era per uomini con poco senso dell'immaginazione, magari...

    RispondiElimina
  8. Tutto è ciò che immaginiamo non sia mai abbastanza.

    RispondiElimina
  9. TUTTO O NIENTE
    Tutto, da te voglio tutto, oppure sparisci perchè non so che farmene di una storia a metà. E chi lo dice che il sesso non conta? Non ne sto facendo una questione di principio, credimi, e tantomeno di rivalsa ma, francamente, non riesco a capirti. No, davvero, non lo capisco proprio questo tuo modo di essere: dici di amarmi, che non puoi vivere senza di me, giochi con me, mi irretisci con le tue fantasie, mi ecciti, cazzo se mi ecciti, eppoi.....sparisci. Allora io dico basta, che non ne voglio più sapere di una come te. Se vuoi me allora prendimi, semplicemente, senza troppi giochi da psicoanalisi. Se vuoi me, non devi far altro che allungare una mano. Ma bada, la mia pazienza si sta esaurendo. Non riesco a stare con una che la tira così a lungo, manco fossi l'unica donna della terra. No, aspetta, non volevo dire che sei come le altre, da questo punto di vista non lo sei affatto, ma come riesci a vivere così, questo proprio non so a spiegarmelo. Fai sesso con la voce e con la testa, e sei straordinariamente brava, lo riconosco, ma poi? A me non basta più. E' ora che la nostra relazione si evolva in qualcosa di più concreto, oppure la piantiamo qui. E questo non significa che non ti amo, nè che sto con te solo per il sesso, che non abbiamo mai fatto, ma sono stufo che tu vada con tutti, tranne che con me. Di te ho solo la voce e la sensualità profonda della tua gola. Fammici entrare almeno una volta dentro quella tua gola esplorata da tutti e di cui io solo non ne ho l'accesso. Fammici entrare. Dammi quello che per me è tutto, ma per te è niente. Che per me vale e per te non conta. Che hai generosamente elargito al mondo intero e che a me, in nome dell'amore, ti ostini a negare. Ti do una ultima chance, Linda: esci fuori da quel fottuto schermo e fammi entrare, almeno una volta, in quella tua gola profonda!

    :)
    Marilena

    RispondiElimina
  10. weeeee antonio dammi quella del romanzo no no il romanzo no vojo qurlla del romanzo eheheheheehheheh noto che haio messo on line nome e cognome, uhmmm io non lo farei

    RispondiElimina
  11. Ma il tutto sa d'interezza, il tutto sa di pienezza!
    Anche se sapere tutto, vedere tutto, volere tutto è da megalomani..
    Tutto è il mondo!

    RispondiElimina
  12. Nonna profonda:
    http://www.youtube.com/watch?v=RfPa5IF17Lo&feature=related

    Doriana

    RispondiElimina
  13. you're on a roll Zenzero, chi ti ferma ora? La riesumazione del tutto fanciullesco è la cosa + bella di questa estate...

    RispondiElimina
  14. Ahahaha!
    Oltre alla vena goliardica tipica toscana, questo post mi ha fatto venire in mente Nuovo Cinema Paradiso... dove nel cinema c'era anche la gente che trombava! (come direbbe il Conte Uguccione)!.

    TUTTO diventa una parola mistica... che fa volare la fantasia, nella testa di oguno, a modo proprio.

    RispondiElimina
  15. Bello!!!

    Soprattutto la differenza tra l'erotico e il porno
    Buon tutto (tutto!?)

    mirco

    RispondiElimina
  16. Ha ragione Benigni...
    In dialetto napoletano, quel termine lì, è persino onomatopeico non trovi :D ?

    RispondiElimina
  17. Bellissimo post... con tanto di giornali che si tiravano giù all'inizio del film!
    un saluto

    RispondiElimina
  18. Azzolina!!!!! poi dici a me che ...mmmmmmm
    sei un bel tipo lo sai !?
    ahahahahahahah

    buona serata
    kicca

    RispondiElimina
  19. Quel TUTTO lì lo conosco!!
    era quel TUTTO che ti bagnava gl'occhi d'un'emozione strana
    che di faceva sudare le mani anche se le asciugavi sui jeans
    che l'aria ti veniva a mancare mentre la tensione d'essere osservato cresceva

    Quel TUTTO lì è d'un relativo mostruoso ;)
    BacioZ

    RispondiElimina
  20. Tutto..per me (ora) è lo sguardo innocente di un bambino.
    Cordiali saluti:-) Sei stato bravo,come sempre.

    RispondiElimina
  21. extra: ma poi sei sicuro di tornare?

    RispondiElimina
  22. Il problema è se torni, ma cambiato? ti riconosceremo?

    RispondiElimina
  23. uahuahuahauahauahauah il mitico benigni uahauhauaha ops weeeeee buon giorno intrippante antonio tutto bene li?

    RispondiElimina
  24. E si andava al cinema... Più di adesso.

    RispondiElimina
  25. ho avuto paura di cliccare sul link "tutto"...che, si vede veramente tutto?! un aiutino?

    RispondiElimina
  26. tuuuuuuuu?tho!! sssssssssììììììììììììììììììohhh sìììììììììììì
    . in genere, a volte, pare sia co sssssssssì

    RispondiElimina
  27. @Mafà: e clicca clicca :-D

    RispondiElimina
  28. la siae serve solo ad arricchire ancora di più persone che già lo sono...

    RispondiElimina
  29. io entravo di nascosto per vedere i film horror ^^

    RispondiElimina
  30. Ah, l'eterna poesia del "tutto"!

    RispondiElimina
  31. Sono finiti quei cinema, uno dopo l'altro hanno chiuso..ricordo quei manifesti ingombrantissimi nei titoli e nelle foto. Uno in particolare era la gioia dei ragazzini delle medie, quando al ritorno da scuola, il bus si ci fermava davanti...

    RispondiElimina
  32. Ah... errore ortonovese (nel senso di una che viene da Ortonovo (SP) ho scrittp "si ci"....

    RispondiElimina
  33. Antonio, non avevo visto tutti i videi, mi sono "arricreata"...
    avevo un cinema di fronte casa, mio padre mi ci accompagnava e tornava a riprendermi, non pagavo, la maschera era un amico:-)....altri tempi..belli però!!

    ps. se vai via ogni tanto ricordati degli amici che ti hanno voluto bene:-))Ciao :-)

    RispondiElimina
  34. weeeeeeeeeeeee antoniooo mi è successa una cosa incredibile!!!!!!

    RispondiElimina
  35. Ciao zenzerino
    buon week end
    baci
    kicca

    RispondiElimina
  36. sempre caro mi fu quest'ermo colle che da tanta parte dell'ultimo orizzone il guardo esclude
    ma sedendo e mirando interminati spazi di là da quella e infiniti silenzi io il pensier mi fingo e il cor non si spaura, e il naufragar m'è dolce in questo mare.

    Scritta a memoria, chiedo venia se ho saltato passi o confuso parole, ma Giannino aveva proprio ragione. Per sognare, ci serve quel po' che si nasconde, e l'attesa del piacere è essa stessa piacere!

    RispondiElimina
  37. ..sì, oggi tutto è famolo strano che più strano non si può, alla faccia del si vede tutto di una volta...anche tutto è relativo.
    Buona domenica e buone ad eventuali vacanze

    RispondiElimina
  38. un vero cult i film della antonelli ora ridotta in miseria e di alessandro momo in malizia. alcune notizie su momo

    Alessandro Momo iniziò la sua carriera molto giovane (fu protagonista in una serie di fotoromanzi per ragazzi - Ed. Paoline -, recitando assieme a Giusva Fioravanti) e morì a causa di un incidente di motocicletta. Divenuto famoso grazie alle sue interpretazioni al fianco di Laura Antonelli nei film di Salvatore Samperi Malizia e Peccato veniale, morì nelle settimane successive alla fine della realizzazione del film Profumo di donna, di Dino Risi, in cui era coprotagonista al fianco di Vittorio Gassman e Agostina Belli.

    La moto con la quale ebbe l'incidente mortale, una Honda CB 750 Four[1], gli fu prestata dall'amica Eleonora Giorgi, partita per un viaggio; l'attrice fu successivamente indagata per incauto affidamento, poiché Alessandro non aveva ancora compiuto i 21 anni di età e non era abilitato alla guida di maximoto, secondo le normative vigenti all'epoca. Qualche tempo dopo, il cantante Patrizio Sandrelli dedicò una canzone alla sua memoria, che ebbe un discreto successo: Fratello in amore.

    ciao jar da barche
    buona settimana

    RispondiElimina
  39. il link con il didò è superlativo..fotti sù fotti giù,fotti là,fotti quà,fotti fotti e ti fotto anch'io..il senso è questo no?
    Bei tempi quelli dei cinema a luci rosse...i ragazzi non ci portavano dentro,ci dicevano a noi pulzelle,"non entrate,c'è rischio che rimaniate incinte..."ah la spenzieratezza della gioventù..:-))

    RispondiElimina
  40. weeeee ciaooo antonio arm al repartoneuro? naaaa piuttosto porta massicce dosi di psicofarmaci ahahahahahahahha

    RispondiElimina
  41. Ciao Giardi, neanche il caldo ti ferma a te, eh?

    RispondiElimina
  42. io voglio sempre tutto anche quando non mi piace niente

    RispondiElimina
  43. hello! warm greeting ^^!
    you have a nice blog 0_0

    by the way,
    if you need to find Unique Font, you can go to our website.

    best regards;

    RispondiElimina
  44. I link da lavoro non posso vederli. Lo farò stasera a casa.
    Cmq giusto ieri parlavo con mio "marito" di film porno...e alla fine abbiamo deciso che è inutile guardarne, perchè tanto, alla fine dei conti, fanno sempre le stesse cose. Cambiano solo le dimensioni, il colore della pelle e dei capelli.

    Come ha detto lui: "il film migliore lo facciamo noi..." (tenerò nè??)

    RispondiElimina
  45. ahahahahah...la signora che doppia i porno è fantastica! Bel racconto :-)

    RispondiElimina
  46. Altro che Gola profonda. Sòla profonda!

    RispondiElimina