lunedì 31 maggio 2010

macchina del tempo



Piccole applicazioni di crema contorno occhi mentre viaggi su treni ad alta velocità.

17 commenti:

  1. Nella mia vita da pendolare su treni locali, avevo il mio personale microcosmo.
    Libro, bottiglietta d'acqua e...Mensilmente boccettine di smalto per "pittarmi le unghie. Alla faccia del bon ton.
    Impestavo amabilmente con esalazioni tossiche di acetone,incantavo amabilmente ignari feticisti che seguivano l'operazione con un senso di ammirazione/eccitazione erotica se erano uomini, ammirazione/invidia per l'homo che mi spiava se erano donne. vojerismo/vojager.

    RispondiElimina
  2. breve e chiaro.basta unafrase per farci ricordare determinate situazioni buffe.ma se ho capito bene il treno in questo caso è la vita.e si va troppo veloce anche se le giornate sembrano ferme..intanto ti guardi allo specchio accorgendoti di aver perso qualcosa guadagnandone un altra. a presto

    RispondiElimina
  3. finchè è un contorno occhi il peccato è venialissimo, ma mai e poi mai perdersi il paesaggio dal finestrino


    @Setarossa: noi invece in treno all'alba ci portavamo la torta fatta in casa uno, il thermos con cioccolata, the, o caffè un altro e i bicchieri di carta e le salviette un altro erano delle felicissime colazioni che ci hanno permesso di cucire adorabili amicizie che durano ancora anche se il pendolamento è cessato ormai da tre anni

    RispondiElimina
  4. mai fatto un viaggio in treno. mi sa che mi son persa qualcosa.

    RispondiElimina
  5. @Serena: dipende, la gente può essere molto bella o molto brutta, come ovunque, solo che ne conosci tanta, una umanità così varia, che inevitabilmente puoi trovare qualcuno di veramente interessante, se invece guardi a trenitalia... allora non ti sei persa veramente nulla, solo sporco, ritardi e fegati blu

    RispondiElimina
  6. a me i viaggi in treno, hanno fatto benissimo. Ho imparato come Siddharta ad aspettare: il treno era sempre in ritardo
    pensare: il treno era sempre in ritardo
    digiunare: il treno era sempre in ritardo.
    Ti temprano il carattere e insegnano un sacco di stratagemmi per scacciare la noia dell'attesa, come leggere e chiaccherare un po'. Anche io ho conosciuto belle persone durante i miei viaggetti e con alcune sono ancora amiche. Sì, è stato un bel modo di vincere la timidezza. Ora sono sfacciata come una frecciaoro!

    RispondiElimina
  7. Amandina sta a vedere che ci conosciamo! C'era una ragazza che portava sempre il ciambellone!! Tratta napoli-roma.

    RispondiElimina
  8. torta al cioccolato, strudel, torta di mele e la linea era quella del Brennero, Serena penso che di Amandine sia piena l'Italia... basta voler bene a se stessi e non voler sprecare nessuna occasione per voler migliorare la qualità della propria esistenza :-)

    RispondiElimina
  9. Della serie la FRECCIA NERA! Ma nooo, ignorantona. E' la FRECCIA ROSSA! Ma...sono sempre le FF.SS.? Ma sì, mica sono solo le SS.

    Ma perkè Giardy credi ke quando arrivi a destinazione gli occhi li hai ancora? O li ha vomitati dal water sui binari? Io sono certa ke arrivo solo ed esclusivamente col contorno occhi, la crema intendo!
    Un abbraccio.
    Elisena

    RispondiElimina
  10. Il treno ad alto ritardo che prendevo io quando studiavo a Pavia non permeteva la percezioni di odori tipicamente femminili di trucchi vari e profumi, in quanto il tutto era sovrastato dagli effluvi dei motori diesel del treno.
    Si doveva già uscire di casa perfettamente truccate; se ti azzardavi a ripassarti il rossetto sul treno potevano scambiarti per la protagonista di Mistery Train di Jim Jarmush ( vedi locandina Giardy), causa gli innumerevoli scrolloni dela povera automotrice.
    Ora le creme le vendo.....:)))))))

    RispondiElimina
  11. Sul mio treno fantastico non ci sono occhiaie. :)

    RispondiElimina
  12. eppure sempre più creme e sieri promettono di "fermare il tempo" o come in questo caso (ancora meglio) prolungare la giovinezza

    http://www.esteelauder.it/index.php?idservice=178&action=show_item&id_item=25&idbar=69

    non è pur sempre un viaggio ?

    RispondiElimina
  13. C'è qualcuno che ci fa il bagno ogni mattina dentro pensando di campare 120 anni, ma di recente le amarezze della vita rendono necessari 2 bagni quotidiani... ed ancora il sorriso a 36 (!) denti non torna

    RispondiElimina
  14. Io ho più bisogno di una crema contorno labbra visto che ho la bocca laaaaarga. Fighissimo il manifestino sulle previsioni di vita futura.

    RispondiElimina
  15. Beh Giardy se pensi che le nostre madri e nonne gettavano le conserve con i barattoli gonfiati perchè " andata a male" ( botulino), ora con quello stesso botulino ci si fanno cure di bellezza ti da l'idea di come cambiano i tempi... e le labbra!!!
    Un viaggio avanti o a ritroso?

    RispondiElimina
  16. può bastare una crema per fermare il treno? Se si, a vagonate. Intere.

    RispondiElimina
  17. Il contorno occhi non manca mai, né durante il trucco, né durante lo strucco.

    RispondiElimina