giovedì 4 marzo 2010

tutto è compatibile

Cominciò a frugarsi le tasche del giubbotto nero, borchiato, con qualche strappo meditato sulla schiena.
Alla fine tirò fuori la chiavetta usb.

"Ti ho messo tutto qui, nonno" - disse mostrandogli quell'aggeggio nero poco più grande di una supposta.

"E' tutta lì dentro la musica che ti ho chiesto?" - chiese stupito al nipote.

"Certo, ora ti masterizzo tutto. Ci sono la 8 e la 10 di Mahler con la direzione di Tilson Thomas, L’arte della fuga di Bach di quell' Helmut Walcha, quello che suona l'organo che sembra di essere a messa e pure la Messa Solenne di Beethoven con Von Karajan"

"Sei stato perfetto e sta tutto lì dentro ?" - chiese ancora per conferma

"Tutto qui dentro, tranquillo, anzi non sono riuscito a metterti proprio tutto perché c'erano delle cose mie"

"Cosa sono quelle quelle figurine ?"
...
"Ho scaricato Highway to hell degli AC/DC : " - disse il ragazzo arrossendo un po'.

"Penso che, come dici sempre, ci potrebbe essere qualche problema di compatibilità" - commentò il nonno sorridendo.

"Forse sì nonno, ma ho messo pure 'To love Somebody' di Nina Simone!"

"E' l'unica che può mettere le cose a posto"

Il masterizzatore comincia a ronzare a ritmo.

43 commenti:

  1. La foto della chiavetta l'ho trovata su http://www.pclaunches.com/hard_drive/usb_ipod_pen_drive.php e forse si può pure acqustare.

    Il racconto, lo riconosco, è un po' improbabile, ma mi piaceva l'idea dell'affollamento musicale all'interno della chiavetta e avevo pensato pure ad un dialogo fra angus, nina e von karajan, poi ho rinunciato...(magari un'altra volta)
    I primi due link ve li consiglio ...

    RispondiElimina
  2. eheheheh
    i nonni con la tecnologia hanno sempre un po' di difficoltà....

    RispondiElimina
  3. antonio saniiiiii c'è qualcosa che mi sfugge in questo post

    RispondiElimina
  4. io ho ancora tutti e 4 i nonni, sono agli antipodi, i nonni paterni sono i nonni classici che ti regalano soldi, fanno biscotti etc, i nonni materni sono: nonna odia cucinare, legge come una matta ascolta pino daniele e ha un indirizzo email che utilizza quotidianamente, nonno è un abile cuoco, gli piace ricamare al punto croce, e ha un mp3 con musica anni 40 e musica classica, scaricata da mio cugino e da mio fratello apposta per lui..... mia nonna ha 80 anni compiuti, e mio nonno 84......

    RispondiElimina
  5. proprio vero che nina può tutto. poi tutto può accadere, a casa mia ad esempio la classica (e operistica) se la sente mio fratello piccolo, e mio nonno invece preferisce canticchiare i pezzi pop della tv.

    RispondiElimina
  6. Questo post..........va benissimo per me.........nella chiavetta del nonno la play list ottimale io non trovo contrapposizione fra i generi musicali, se mi piace ...mi piace e stop. ..... ^_^

    RispondiElimina
  7. Che bello, complimenti mi hai fatto vedere ciò che scriveri con gli occhi...come sempre!Quanto mi piaccccciono quei nonni lì...
    Grazie e ciao!

    RispondiElimina
  8. Cominciò a frugarsi le tasche del giubbotto nero, borchiato, con qualche strappo meditato sulla schiena.
    Alla fine tirò fuori la chiavetta usb.

    "Ti ho messo tutto qui, nonno" - disse mostrandogli quell'aggeggio nero poco più grande di una supposta.



    se iniziassi anch'io un racconto con questo incipit chissà come andrebbe a finire...

    RispondiElimina
  9. una pennetta basta a raccogliere lavori di una vita intera, di più vite persino..

    pauroso, davvero..

    RispondiElimina
  10. Non è poi così surrerale Zen...in fondo un nonno di un 16/18enne oggi potrebbe avere poco più di 60 anni, l'età di chi ha inventato la 'nuova tecnologia'.
    @essere disgustoso : dici che è ciò che mi immagino?????

    RispondiElimina
  11. Mmmm se chiedo a mio padre una chiavetta mi porta le chiavi di casa muahahah

    RispondiElimina
  12. Alla fine se si vuole un punto d'incontro lo si può sempre trovare.

    RispondiElimina
  13. Sarebbe bello che si mantenesse sempre uno scambio bidirezionale tra le generazioni: tu mi dai la chiavetta, io t'insegno, dico per dire, come s'aggiusta la ruota bucata di una bici. Oppure t'insegno come si fanno le talee di rose...

    RispondiElimina
  14. Gironzolavo ed eccomi qui a lasciarti un salutino.
    Dual

    RispondiElimina
  15. A volte rifletto quasi sconcertata su quanta vita possa contenere una chiavetta così piccola, su quanti mondi possa avvicinare, su quante persone possa rendere felici :)

    RispondiElimina
  16. Bella questa compatibilità generazionale ed anche l'ultimo link, oh really lovely!
    :-)

    RispondiElimina
  17. Due mondi apparentemente diversi e distanti possono trovare qualche felice punto di contatto.

    RispondiElimina
  18. Mi sta a pennello!! Sapessi come mi stupisco quando vedo una chiavetta di quelle dimensioni, poi la infilo e voilà..dentro c'è di tutto, ma io che sono ancora per il treno a vapore, come posso adattarmi a tanta tecnologia? :-) Cordialità

    RispondiElimina
  19. ormai che la mia età si avvicina a quella di una nonna (giovane :-) nonna)vedo le difficoltà dei miei genitori anche solo con la gestione degli sms di un banale cellulare e penso a come si sarebbero rapportati i miei nonni con tanta tecnologia

    RispondiElimina
  20. Buon fine settimana... approposito il venerdì ed il sabato sono compatili ?

    RispondiElimina
  21. Ciaoooo.
    Nonostante tutto sto nonno non era poi così incompatibile, evidentemente saprà usare un computer o un aggeggio per ascoltare musica da USB.
    Grazie per la bellissima poesia di Magrelli che mi hai lasciato.
    A presto.
    Mari.

    RispondiElimina
  22. Post davvero simpatico e del tutto realistico da ogni punto di vista, per i nonni, per la tecnologia e per i gusti misti... ma se sapessi che roba riesco a far convivere io :D

    RispondiElimina
  23. I nonni fanno tenerezza :) ad avercene... grazie per la poesia, tra l'altro una delle mie preferite!!
    baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  24. Caro Giardi, è proprio così che ho iniziato a capir quelcosa di Lirica!
    Ho caricato l'i-pod del mi babbo con circa 200 pezzi di opere varie, sai da buon livornese ama appassionatamente la musica lirica,il suo nonno era amico di Mascagni!
    Per mia fortuna, però, ama molto anche altri generi musicali, così tra una Norma e Cavalleria, ho potuto infilare Pink Floyd, led Zeppelin, Genesis, cantautori, musica classica......insomma un gran casino!!Baci!Syl

    RispondiElimina
  25. Proprio ieri mio padre (84) ha sgranato gli occhi quando gli abbiamo descritto il miracolo di una chiavetta!
    Già il fenomeno Internet è per lui incomprensibile...

    RispondiElimina
  26. Molto bello... A volte mi immagino da vecchio, e immagino i nipoti che spero di avere mostrarmi l'apparecchio per leggersi nel pensiero, o un film in 5 dimensioni o qualsiasi cosa io non possa neanche immaginare. Come i nostri nonni non avrebbero potuto immaginare una chiavetta.

    RispondiElimina
  27. ottimo ancora una volta,
    si legge con piacere

    RispondiElimina
  28. E' veramente troppo carina l'immagine! Complimenti per la scelta :-)

    RispondiElimina
  29. Adoro le commistioni miaoooooo

    RispondiElimina
  30. Il nonno che ascolta (anche) gli AC DC non è male, però...

    PS
    Tra poco saremo noi, quei nonni...

    RispondiElimina
  31. I nonni tecnologici mi fanno paura.
    Io sono per le differenziazioni generalizioni.
    Non mi piace l'era global.
    Ci somigliano tutti.
    Tutti abbiamo la stessa età.
    Il papà ultra tecno che chatta con le compagne di scuola del figlio diciotenne, e scrive con le K e con le X.
    La mamma che rovista nell'armadio della figlia adolescente per rubarle il toppino ombelico di fuori.
    Se ora anche i nonni smettono di fare i nonni ed invece di andare in balera vanno ai raduni rave......
    NO ALLA GLOBALIZZAZIONE GENERAZIONALE :)
    Un bacio, Antonio
    Post grandioso
    Marilena

    RispondiElimina
  32. io non ho avuto la fortuna di averli i nonni. mi son sempre mancati. anche se non so cosa possa voler dire una relazione con loro, ma so che e' cosi'. li avrei amati molto.
    mi piace pensarli teconologici. mio nonno con i film di toto' nell'ipod che canta malafemmina a squarciagola e mia nonna che scarica ricette di cucina online. si li avrei voluti con me. e soffro al pensiero della distanza fisica che separa mio figlio dai suoi nonni.

    RispondiElimina
  33. @Amaranta: ma se un nonno ha 55 anni perchè dovrebbe andare in balera? Ci andrà se ama ballare il liscio altrimenti farà ciò che gli è sempre piaciuto fare, con ciò non è che approvi i trapiantati di capelli (magari nani e con il rialzo del tacco) le siliconate botulinate e quelle che rubano i vestiti alle figlie o quelli che stanno con la compagna di classe della figlia, ma essere se stessi ed accettare lo scorrere del tempo non significa svegliarsi una mattina e mettersi ad ascoltare la lirica se non lo si è mai fatto prima nella vita ma avere consapevolezza di sè

    RispondiElimina
  34. Ad avere un nonno così è uno spettacolo! E poi è bello quando si fidano di te i nonni, sei il loro 'nipotino' ma si fidano che ne sai abbastanza.
    Bellina l'idea della chiavetta usb come spunto!

    RispondiElimina
  35. Mi sembra un abbozzo di playlist notevole.

    RispondiElimina
  36. hanno scoperto che gli over 60 usano parecchio e bene il computer! spero non scarichino solo mp3 dal web sai che tristezza!

    RispondiElimina
  37. @amanda
    Il mio era un commento ironico, Amanda.
    Figurati se penso che un uomo, o una donna di 55 anni (ne ho 53 anni anch'io) debba andare in balera.
    Mi riferivo a persone di età più matura.
    Probabilmente sono stata condizionata dal pensiero dei miei nonni.
    Volevo solo dire che, oggi, se non si corre tutti, a prescondere dall'età, sullo stesso livello, ci si sente tagliati fuori.
    Non mi piace la globalizzazione.
    Questo essere, a tutti costi, cloni.
    A volte anche parodie.
    Non voleva essere una critica neè cattiva, nè pregiudiziale.
    Sorry.
    Auguri per l'8 marzo, amanda :)
    Marilena

    RispondiElimina
  38. @Amaranta/Marilena: grazie per gli auguri e anche se tardivamente ricambio :)

    RispondiElimina
  39. E' davvero molto bello leggerti. Grazie.

    RispondiElimina
  40. @ amaranta
    alcune volte bisognerebbe pensare che la giovinezza non è continua...ne' deve essere discriminante per giudizi
    tutto è alternato al buon senso di ogni individuo
    io 72nne uso il pc. molto volentieri e non solo per la musica, ma per avere una finestra sul mondo, essere aggiornata, informata, vedere magari particolari di un quadro che visivamente mi è sfuggito...leggere recensioni...eventi...
    non per questo quando sono con mia nipote le chiedo di farmi mettere le sue Superga o il giubbottino rosa
    credo l' età sia nella testa e vada di pari passo con il fisico in maniera equilibrata
    due generazioni diverse, ben vengano tutte due hanno da insegnare ed imparare
    del resto è la ruota della vita
    nessuno nasce già anziano no ?

    RispondiElimina