lunedì 29 marzo 2010

Il Signore degli Anelli (La Formula Inversa)

Ci vorrebbe un amico per ogni esigenza.

Fabio fa il gioielliere da più di trent'anni, ha cominciato dopo la scuola dell'obbligo in una bottega tre metri per due.
Stavolta gli chiedo un favore veramente grosso. Per il compleanno di Annalisa vorrei regalare l'anello che ci hanno rubato qualche mese fa, una sua vecchia creazione.

Però deve essere una sorpresa. Non voglio prendergli un altro anello per la misura, non deve sospettare nulla.

"Un c'è problema" - mi rassicura. "Noi artigiani ci s'ha un metodo, una formula che ci permette di trovare la misura di' dito ricavandolo indirettamente da altri parametri conosciuti."

"Praticamente l'è una formula matematica inversa, te tummi dai l'altezza, la taglia, meglio la misura del collo della camicia, il numero di scarpe e noi ti si calcola il diametro del dito..."

Sono tutti dati che in parte conosco o che posso ricavare senza scoprirmi troppo e, il giorno dopo, procedo con l'elenco che lui incolonna in un foglietto quadrettato di seconda elementare.

Quando, la settimana dopo, vedo l'anello calzare perfettamente al dito di Annalisa rimango senza fiato : funziona davvero !

Oggi sono nuovamente passato perché per Pasqua pensavo ad un braccialetto per Emma e Matilde e ne approfitto per complimentarmi e chiedere della famosa formula inversa.

"T'ho preso per il culo !"- mi confessa

"In realta tengo un quadernetto dove appunto le misure delle fedi che ho realizzato in bottega e quindi l'è un giochino per me !"

Sono ammirato

Sono ammirato perchè in quei sei metri quadri di negozio c'è una professionalità meravigliosa, inimitabile.

Eppoi sono riuscito a scoprire quanto sono doddo, senza bisogno della formula inversa: ho finalmente la misura precisa.

35 commenti:

  1. Che J.R.R.T mi perdoni ! Nella foto potete vedere il sacrificio che ho ottenuto dai romanzi dello scrittore di Bloemfontein e padre del fantasy. Oltre cinquecento pagine di buco per incastonare l'astuccio con l'anello. Un gran libro, ha retto pure questo affronto ...

    RispondiElimina
  2. Prima!! ^ __ ^

    devo dire che l'anello che Le hai regalato è davvero singolare nonché la formula inversa :D
    simpaticissimo post nonché segnale stradale
    veramente carino un abbraccio

    RispondiElimina
  3. nooooooo :( non vale ma come per una volta che arrivo prima in qualcosa ^ __ ^
    però è il primo commento di un utente quindi credo possa considerarsi comunque come primo
    un caro saluto

    RispondiElimina
  4. ahahah troppo forte l'artigiano però!:D

    RispondiElimina
  5. Ma visto che t'ha preso MERAVIGLIOSAMENTE per il sellino...quando sei uscito, per restare in tema di anelli, ti ha fatto anche il dito medio? ;-)

    Adoro la genialità toscana...

    RispondiElimina
  6. Troppo ganzo! m'hai fatto morire dalle risate! E anche l'idea di mettere l'anello nel libro del signore degli anelli è stato un colpo da maestro! Complimentoni!

    RispondiElimina
  7. fortunata donna l'Annalisa e fortunato uomo il Giardi con l'amico geniale al posto giusto

    RispondiElimina
  8. Oh Giardigno, I che sei un bel grullo!!!
    Stupendo, un saluto!

    RispondiElimina
  9. Ma tu quanto sei che romantico!!
    Che fortuna certi amici!
    Avevo bisogno di dolcezza che non gira bene in questo periodo, affatto bene e qui l' ho trovata.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. eheheheh
    furbo l'orefice!
    sa come fare bella figura ed entusiasmare i cliente!!!

    ^_____________^

    RispondiElimina
  11. e bravo l'artigiano!! dovrebbero essere tutti così

    RispondiElimina
  12. Mitico l'orefice, un vero mito, al pari di J.R.R.Tolkien..
    E complimentissimi a te per il dolce pensiero e l'innovativa idea del pacchetto regalo!!
    Per amore, un libro si può sacrificare!!

    RispondiElimina
  13. Cavolo... uno che sa fare il suo mestiere!!

    Confezione... originalissima!

    Salutone!!!
    mirco

    RispondiElimina
  14. weee antonio ciao inmcredibile vero la fantasia dgli artigiani? questione bossi io, che leghista non sono dico cazzo!! questo sanno davvero cosa fare, come farlo, quando farlo,

    RispondiElimina
  15. ma mitico il tuo amico!!! e boccalone tu :)

    RispondiElimina
  16. A Napoli diremmo: che figli'è indrocchia:-) che tradotto letteralmente non suona bene, ma è spiritoso e rende l'idea del tuo amico...mi piace molto il diletto toscano...
    troppo sfizioso:-))

    RispondiElimina
  17. Ragazzo da affezionata del genere posso affermare con certezza...sei tu il Signore degli Anelli!!!Fantastico!

    RispondiElimina
  18. anch'io voglio un uomo così... anzi lo voglio così e come l'orafo.

    RispondiElimina
  19. però ogni tanto fare la figura del pollo in certe situazioni è veramente carina... quest è una di quelle...

    RispondiElimina
  20. Consolati... ci sarei cascata anch'io! Mentre leggevo credevo ad ogni parola.

    RispondiElimina
  21. Non sono riuscita ad aprire i video.
    Dev'essere bello avere un uomo così carino e romantico: a me, nella vita, è toccato di dover essere io, la carina e romantica.
    Per nulla, poi.
    :-|

    RispondiElimina
  22. a trovarne, di artigiani così! farebbe persino piacere essere presi...per il sellino. un bacio

    RispondiElimina
  23. Ahh grande il tuo amico orafo.. comunque ci sarei cascata anche io... ciao Kri

    RispondiElimina
  24. molto romantico.
    l'anello del libro, intendo.
    anch'io feci una cosa del genere con la mia prima ragazza ma al posto del libro c'era penthouse.

    RispondiElimina
  25. Come quando ti dicono: "intuito femminile!"... È sempre che sanno qualcosa che tu non sai...

    Non amo gli anelli, nè il relativo "signore degli".
    Amo invece le prese per i fondelli alla "Amici miei", soprattutto se ne sono vittima :)

    E c'è un senso sotteso ad ogni cosa.
    Quello che i ladri di gioielli non sanno.

    RispondiElimina
  26. forte!
    davvero hai creduto alla formula?
    *_*

    buona giotrnata :)

    RispondiElimina
  27. Sempre sostenuto: l'arguzia dei conterranei di Dante è insuperabile!
    Ne ho sentite così tante di storielle di questo tipo, che si potrebbe farne un libro!
    E ci tengo parecchio alle mie Etrusche origini!
    Mi raccomando, prendi le misure a modino per i bracciali...........Syl

    RispondiElimina
  28. 1- post carinissimo
    2- orafo mitico
    3- gesto amorosissimo
    4- idea/sorpresa degna del libro sacrificato
    5- ..... un abbraccio e un augurio pasquale

    RispondiElimina
  29. Grandiosa formula matematica anche se solo per gioco, un genio!

    RispondiElimina
  30. sempre più convinta che in pochi riescano a distinguersi (e che quei pochi non lietivino nel mio perimetro)
    triste amareggiata e desolata oggi, ammiro te per l'amore, e l'artigiano per l'ingegno.. :)

    ~Gy~

    RispondiElimina
  31. Ma quanto spiritoso è? Mi ricorda il senso di umorismo che c'è dalle nostre parti. E a volte non le scopri mai. :D

    RispondiElimina
  32. Le persone che amano il loro lavoro riesco a contagiare anche gli altri (almeno un po') con la stessa passione!
    (lo so perchè anche a me capita...)

    RispondiElimina
  33. Ma te tu se' andato il primo aprile a ordinarlo?

    RispondiElimina
  34. Non so se io, l'Elfica Dama di Granburrone potrò mai perdonare questo scempio del mio libro preferito... :-P

    Scherzo, ovviamente, è un post bellissimo e tu sei una persona speciale!

    RispondiElimina