lunedì 15 febbraio 2010

Copperfield

"Permesso?" - mi chiede P. prima di entrare in casa.
La sua mamma li ha fatti camiminare in casa con le pattine per anni e gli è rimasto questo retaggio di guardare in basso prima di fare il primo passo dentro l'appartamento.

"Penso di aver scoperto il mistero !" - mi urla dall'ingresso.

Perché proprio ieri ho trovato dentro l'armadio sopra la mia giacca nera preferita un grosso colombo bianco. Era appoggiato sulla gruccia senza fare rumore. L'ho scacciato ed ho chiuso la finestra, mi faceva sentire strano.
Il giorno dopo, aprendo l'armadio, non l'ho visto subito. L'ho scovato dentro una manica con gli occhi chiusi, stanco e debole.

"Te lo ricordi Pasquale ?" mi dice P. prima di sedersi.
"Abitava al secondo piano, è morto la settimana scorsa di un infarto fulminante..."
"Era un prestigiatore dilettante, in casa gli hanno trovato tre colombi, ma la Signora R. dice che ce n'erano molti di più."
"Capisci ? Il tuo è un colombo magico, sarà difficile liberartene. Mi ha detto la Signora R. che da quando sono in gabbia non mangiano."
...
"Ti ho trovato con un po' di magia."
"Perché da ieri lo lascio in una tasca dello smoking, quello del capodanno sulla terrazza Excelsior."
"Ti ricordi che non ci siamo baciati a mezzanotte perché eravamo lontani dal buffet. Ti ricordi un penultimo ballo dopo l'altro. Ti ricordi che ci siamo persi in una colazione a dividere tre bomboloni zuccherosi."
"Ecco, frugando nell'altra tasca ho trovato una carta da gioco, una regina di fiori con un numero di telefono scritto sul dorso : suonava forte, ero vicino."

27 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. ...
    L'amore è il miracolo che ritarda
    la sua stessa fine
    e prolunga la magia
    che uno e uno
    siano due
    nonostante la condanna stessa della vita.
    ...
    Pedro Salinas

    La foto è presa da http://photo.net/photodb/photo?photo_id=3448084

    Il racconto gioca un po' con lo stile Marc Levy.

    Pochi link ma buoni

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. bella, mi ha aperto uno spiraglino di luce nel cuore, oggi che è tutto grigio e buio là dentro.
    grazie

    RispondiElimina
  5. A me i colombi mettono allegria..

    RispondiElimina
  6. Mi raccomando, abbi cura del tuo colombo e soprattutto lascialo libero, non metterlo mai in gabbia!
    Sulla poesia non sono d'accordo... l'amore è un miracolo che non finisce mai, altrimenti non è amore.

    RispondiElimina
  7. bellissimo post e bellissima poesia
    e direi che i colombi ben rappresentano l'amore dato che rappresentano la semplicità, la schiettezza e la pace
    un caro saluto

    RispondiElimina
  8. Grazie per il "peso" del tuo commento.

    a volte mi veien da perdermi per Via dell'Oriuolo per una vita intera.... e non ritornare più sulla terra...


    tks.


    AngS.

    RispondiElimina
  9. le hai viste le foto dei miei colombi in quella vecchia finestra?
    ogni giorno è una magia che sta diventando primavera qui al fiume..baciotto
    belle come sempre le tue cose jar...

    http://lisoladiarturo.splinder.com

    barche di carta

    RispondiElimina
  10. i miei nipoti quando vengono a casa mia si tolgono le scarpe e vanno in giro con le calze, non sono giapponesi, sono abituati così a casa loro... all'inizio li richiamavamo ma adesso ci siamo abituati !

    RispondiElimina
  11. Sarebbe meglio che non commentassi che sono troppo schifosamente e antipaticamente (??) cinica in questo momento.
    Non credo piu' a nulla.
    Il tuo racconto e' dolce, tanto dolce, anche se non sento piu' la magia. Lo so che tornera' e mi fara' fare un altro giro e poi ancora un altro, ma per adesso mi rotolo nella sporcizia e nei pensieri cattivi. Domani ci pensero'.

    RispondiElimina
  12. un dolce racconto...e poi a me Levy piace tantissimo, adoro leggerlo quando sono a casa, tranquilla, con una coperta sulle gambe...uno scrittore "intimo", insomma!!! P.S. mi piace molto anche la poesia...

    RispondiElimina
  13. da un mago all'altro.
    i colombi si troveranno bene con te.
    e con ciò che scrivi.
    (bello)

    RispondiElimina
  14. se hai tre colombe in casa vuol dire che sei il papa.
    e cioè il migliore, tra i prestigiatori.

    RispondiElimina
  15. Detesto le pattine.
    E trovo insopportabili i piccioni.
    I maghi mi mettono ansia.
    Anche guardare nel mio armadio non mi rassicura.
    E' come gettare uno sguardo nel cimitero degli abiti smessi.
    Se frugo nelle tasche di qualche cappotto ci posso trovare tutt'al più un kleenex usato, o un biglietto per un viaggio mai fatto.
    Il tuo post è molto bello, Antonio, ma vale solo per chi ancora crede che l'illusionismo sia una magia.
    Un bacio
    Marilena

    RispondiElimina
  16. Un saluto carico di amgia!!!

    mirco

    RispondiElimina
  17. La regina di fiori con il numero di telefono scritto sul dorso mi evoca troppa curiosità!
    Le pattine, invece, pessimi ricordi :(

    RispondiElimina
  18. Mia nonna se li mangiava i colombi...

    RispondiElimina
  19. Piacevole! Fa iniziare bene:-)

    RispondiElimina
  20. rileggo dopo tanto :) eeh magia magia

    RispondiElimina
  21. Occhio al colombo.......tienilo da conto, perchè in toscana se lo mangiano il piccione!!Aiutooooooooooo!Syl

    RispondiElimina
  22. Il racconto è .... magico.... mi è piaciuto molto perciò che sa evocare, ma mi stanno piacendo anche i commenti .... ognuno vi sta proiettando cose proprie, senzazioni, ricordi, odi e amori. Mille miagolii miao

    RispondiElimina
  23. Beh nel video "magico" coi guanti c'è il trucco, è chiaro che sono messi a strati: quelli rossi all'inizio sono cicciottissimi!
    Per il resto mi fido della magia...
    Ciaociao!

    RispondiElimina
  24. in Svezia è norma togliersi le scarpe entrando in casa per non portare dentro la casa lo sporco esterno. Noi le sosttuiamo con le pantofole(deprimenti). Mio nipote si toglie le scarpe quando arriva da me, ma non perché sia stato abituato a proteggere i pavimenti; adora stare a piedi nudi e a me piace vedere i suoi piedini in calzerotti a righe, non so perché ma mi commuovono
    marina

    RispondiElimina