lunedì 23 novembre 2009

Una Luna troppo giovane




Un'altra aranciata. L'alba aveva raggiunto il bordo del tavolino. Il sapore dolciastro in bocca riusciva appena a calmare il desiderio che cominciava a calare dalla testa.

"Quella ragazza mi inquieta"

Sapeva aspettare i suoi pensieri e come anticipare le esitazioni.

Il cellulare cominciò a vibrare per l'arrivo di un SMS.

"Tomorrow i miei sn al cine. ci vediamo dopo le 3"

Il sole aveva raggiunto il centro del bicchiere del tavolo accanto; era ora di andare.

Al collo del cameriere dondolava un crocifisso nero, sullo scontrino in alto era evidenziata la scritta BAR BORGO LA CROCE. Il desiderio era scappato da quella camicia bianca.


Nessuno sa quanto è difficile essere veramente immortale a tredici anni !

Si allontanò dalla piazzetta del borgo cercando una stradina ancora in ombra, lasciando il disco del sole agganciato al bicchiere come una guarnizione da coktail.

Il cellulare vibrò di nuovo e quando aprì il messaggio rimase incantato dalla grossa scritta rossa sul display : "6 da morsi"


41 commenti:

  1. "Che sia per sempre o per due ore, far l’amore ha quel sapore…quindi mordi e poi dimmi ciao"...Adoro!

    RispondiElimina
  2. Un vampiro dodicenne che beve aranciata? Questa non l'avevo ancora sentita ;)

    RispondiElimina
  3. molto carina, ma sempre così corte?

    RispondiElimina
  4. :D

    essere sintetici è un dono raro... ci sono troppe parole in giro, e molte a salve.

    RispondiElimina
  5. Carina! Molte volte da piccola ho pensato che il sole che tramonta assomigliasse ad un'arancia! Che coincindenza!

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. luna troppo giovane.. ma comunque luna..

    dire di no a priori, perchè? assaporare in profondità e poi fare una scelta..
    rispetto costante..

    Un saluto..

    RispondiElimina
  8. voto 10 per il corto su nosferatu.
    voto 1 per i messaggi abbreviati: sebbene contestualizzati e giustificati nel racconto, no. una società civile non può tollerare tali mocciane derive antidemocratiche!!! neanche se ci stanno bene!!!

    RispondiElimina
  9. il commercialista potrei renderlo al tuo vampiro dodicenne... magari a lui interessa l'articolo. :-)
    I vampiri mi hanno un po' stancato... ma adoro le tue storielle.. mi ricordano le mie, giudicate sempre troppo corte. Viva il dono della sintesi.

    RispondiElimina
  10. I vampiri dilagano nella rete...
    Ottimo, ce ne saranno meno in giro ;)

    Bel racconto!

    RispondiElimina
  11. Sintetico e Naturale <-> Moccioso e Paraculo <-> Vampirla e Immortale.

    RispondiElimina
  12. veramente carina, ma assai assai..
    un caro saluto

    RispondiElimina
  13. non perdere mai di vista questa tua bella vena poetica!

    RispondiElimina
  14. la luna il sole le stelle
    coordinate così belle per essere ispirati..

    complimenti, bel post!

    RispondiElimina
  15. Quel genere di immortalità è decisamente inquietante...! E a proposito di morsi...avrei altri gusti!! :)

    RispondiElimina
  16. Ola Jardinho65

    sempre perfeito!

    Agatha the Vampireth

    RispondiElimina
  17. Hai accompagnato le figliole a vedere "New Moon"?
    :-)

    RispondiElimina
  18. ma poi ti ha mangiato a morsi,o no?ciao

    RispondiElimina
  19. che bella storiella!!!
    ed è tenerissimo il messaggio in tema new moon "sei da morsi"

    ^________________^

    RispondiElimina
  20. l'aranciata al bar mi ha ricordato la spuma da bambini...

    tu essenziale e sintetico
    io vorrei continuasse in un altro capitolo

    barche di carta

    RispondiElimina
  21. l'immortalità in un morso.

    volovivace

    RispondiElimina
  22. Ganza!!!
    Hehehehehehe... nel video alla fine ha vinto la zanzara!!!
    Ma sai che a prima vista la foto della luna mi ha fatto pensare ad una ecografia al seno??? (magari rifatto... hehehehehe)
    Ciao Giardigno grazie della visita... abbracciandoti ti lascio una serena giornata... baciotti

    RispondiElimina
  23. ENCANTADA"""" mi sono divertita moltissimo, il video "immortale" è superlativo,( per scene, ironia e musiche indovinatissime, l' inizio con l' organo ( Bach ed il pieno di promesse, poi Rossini il dispiegamento delle promesse, ed infine Bizet il "me ne f.tt. delle promesse)e chiusura col riso.
    CHAPEAU Giardino, a volte più che le parole conta lo scegliere la cosa più "giusta" in questo caso , per me, è il video.
    CHAPEAU!!!!!!a te per la scelta!!!!!

    RispondiElimina
  24. Delicata e ironicamente surreale... grazie per essere passato dal mio blog... forse sto tornando a vivere...

    RispondiElimina
  25. Troooooooppo divertente!!
    Sei un mito, trovi sempre delle chicche che fanno sorridere il cuore, che dirti di più che sei un vero mito?

    RispondiElimina
  26. Hai dimostrato che anche i racconti "sintetici" sono naturali

    mirco

    RispondiElimina
  27. "6 da morsi"...ecco la differenza fra me e un dodicenne...non avrei saputo sintetizzare un desiderio in maniera migliore :)

    RispondiElimina
  28. Mangiarsi l'altro è l'unico vero modo per possederlo.Definitivamente.

    (Il mostro di Milwaukee)

    :)

    RispondiElimina
  29. .delizioso modo di raccontare..
    ho letto la serie vampiresca, niente male, anche se preferisco le mummie ai vampiri:-))bè, sono di casa all'egizio:-)))

    RispondiElimina
  30. I morsi.

    La luna non mai troppo giovane per essere morsa. Anche lei. Proprio lei.

    Bellissimo video

    RispondiElimina
  31. Insomma alla Meyer non gli sono bastate migliaia di pagine per far "succedere" qualcosa fra i due protagonisti. A volte il romanticismo non è poi così sterile...

    RispondiElimina
  32. Sei una bellissima scoperta...complimenti!!!

    RispondiElimina
  33. ... arrivo con tre anni di ritardo nel commento :)
    ma lo lascio ugualmente:
    Solo a quell'eta' si puo' essere cosi' completi e sintetici, poi i no della vita ci fanno perdere l'audacia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non esistono ritardi qui dentro, è tutto un po' ellittico
      ;-)

      Elimina