giovedì 9 dicembre 2010

coperti d'amore


Scappano.

La pioggia scendeva lentamente come a prendere fiato prima di cascare in terra e anch'io mi chiedo perché scivolare, perché allungare l'agonia su un vetro che non conosci.

Lo trovo in cucina, come sempre, mi guarda scocciato come agli appuntamenti quando arrivo prima di un lui.
Il mio angelo custode è così. Sta a sedere sopra la lavastoviglie e mi parla di piatti, di bicchieri sporchi e di sale. Oggi non vuole che utilizzi il sale grosso, quello normale, economico, che metto nell'acqua della pasta.

Il mio angelo custode è uguale Phil Collins, il batterista. Non ho il coraggio di chiedere a nessuno, ma secondo me gli angeli hanno tutti la stessa faccia. Non dipende da me.

Allora lo chiedo ora a chi mi legge. Gli angeli custodi hanno tutti la faccia di Phil Collins ? A qualcuno è toccato River Phoenix ?

Oggi vuole che faccia il programma breve. Ci sono solo pochi bicchieri.
Ha in mano il bicchiere di G.
G. stringe sempre il bicchiere, lo tiene stretto persino quando non beve. Si tiene appeso al vetro e lascia impronte di unto, forti. Bicchieri con il colletto, così li chiamava la nonna.
F. invece gira il calice con due dita, lo accarezza e ti guarda. Quando sei con lui ti fa sentire fragile; quando beve ti senti svuotare.

Dalla finestra la luce del lampione fa un cerchio giallo preciso sulla strada. Sembra il centro di un bersaglio. Ci fosse un dio incazzoso stasera prendere la mira e colpire sarebbe un attimo.

Per questo il cane attraversa di corsa, per questo corrono tutti. Non è la pioggia perché oggi piove solo per me. Grazie
Non ci sono partite in televisione (strano), non è per i figli o per baciare la moglie, nemmeno per scoparsi l'amante.

Scappano

39 commenti:

  1. come promesso sulla rivista qualche giorno fa : ecco la prima storia vera di uno scrittore inventato. La copertina è tratta da qui :http://tebe-interesno.livejournal.com/
    il mio angelo custode è uguale a buster douglas ...

    RispondiElimina
  2. Il mio assomiglia a quello interpretato da John Travolta nel film "Michael".
    Cioè è molto scarruffato e politically incorrect.

    RispondiElimina
  3. weeeeeeeeeeeeeeeee squinternato ciaooooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  4. Che pensiero poetico che mi hai regalato oggi. Il mio angelo somiglia ad Anna Magnani. Ha i suoi occhi. Ne sono quasi certa.

    RispondiElimina
  5. Il mio angelo custode somiglia a Groucho Marx. Ma non per questo è buffo. Anzi: è seriosissimo. Sempre lì col ditino a dire che no, non si fa.

    RispondiElimina
  6. Come no?
    però a me mi canta "sussudio" appena provo a riposarmi un po'. Lo fa per tenermi sveglio, dice.

    RispondiElimina
  7. ahahah, vero verissimo! Phil Collins ha la faccia di eterno bimbo angelico eheh..

    RispondiElimina
  8. poverino gli è toccato phil collins, non può chiedere se può scambiarlo con peter gabriel?sarebbe molto meglio...digli di stare attento però, potrebbero rifilargli giorgio faletti è praticamente identico a peter, ma molto, molto meno simpatico.

    RispondiElimina
  9. Letto! Brava questa Sara. Sceglie anche bei pezzi musicali.

    P.S.
    Strano che il suo angelo custode le consenta di parlare di lui.

    RispondiElimina
  10. buon antonio, dopo averlapraticata a livello locale, dopo averne scritto più che a josa nel precedente blog (helter skelter)m'è venuta anoia ogni roba di politica, tra le altre cose più volte minacciato(compresa myblog) ho deciso di non occuparmene più

    RispondiElimina
  11. E cmq il mio angelo assomiglia a Lino Banfi.
    Oh.

    RispondiElimina
  12. Ma quanto, ma quanto hai ragione, caro Giardy.
    Gli angeli hanno la faccia che vogliamo noi, come quando cade la pioggia solo x noi!
    I coperti ci aiutano a vivere e gli elettrodomestici non sono come i domestici ke rompono i bicchieri ed altre cose. Loro ci ascoltano e non ci rispondono perchè sanno che noi gli diamo la corrente, la vita.
    E i coperti gioiscono nelle nostre mani, tra le nostre labbra, nelle nostre bocche.
    Affacciati ora alla finestra perchè il mio Dio s'è incazzato e ha sparato a quel bersaglio!
    Un bacio Giardy, in un bicchiere di cristallo tenuto tra le mani d'un angelo che ha il volto di Marylin a gambe aperte sopra un termoventilatore!
    Elisena

    RispondiElimina
  13. Il mio è andato al bar a farsi una birra... io sono astemio!

    mirco!

    RispondiElimina
  14. Il mio angelo, già il mio angelo. Devo decidermi a instaurare un colloquio.

    RispondiElimina
  15. Io sono un angelo custode.
    non somiglio a Phl collins.
    Somiglio ad Uma Thurman..o forse lei somiglia a me.

    RispondiElimina
  16. il mio angelo custode somiglia a Faber, e mi parla a cuore aperto in tutte le sue canzoni, in tutte le sue meraviglie. Bellissimo blog e grazie per essere passato da me !

    RispondiElimina
  17. Ah, il mio angelo custode è tale e quale Enzo Jannacci! Anche quando parla, sicchè non afferro un consiglio buono che sia uno!

    RispondiElimina
  18. il mio ha la faccia di james stewart (un po' petulante come me)

    RispondiElimina
  19. Il mio non ci sarà più... neppure un santo riuscirebbe a star dietro a insonnia, nervosismo e cazzeggio.

    Buon week end!

    RispondiElimina
  20. Il mio angelo mi fa le carte in silenzio, non mi dice la divinazione , solo qualche smorfia di approvazione.... rara, il più delle volte scoraggiata, ogni tanto s'incupisce, però spesso sogghigna. Non parla molto, anzi non parla affatto , ma quando c'è bisogno sento una sua mano sulla spalla. Non so che faccia abbia effettivamente e neppure se è maschio o femmina ..... una cosa però la so , lo vista ..... ha la coda .........

    RispondiElimina
  21. non mi sopporterebbe nessun angelo custode per più di una settimana, al settimo giorno chiederebbe al principale di fulminarmi! ;)
    Bellissimo pezzo!

    RispondiElimina
  22. gli angeli sono i poeti come alda
    ciao jar
    barchetta

    RispondiElimina
  23. che triestina bona quella con la chitarra

    RispondiElimina
  24. Uhm... no, non credo che il mio sia come Phil Collins... a dire la verità me lo immagino un po' androgino e medievale, tipo quelli leonardeschi. Troppo retrò?

    RispondiElimina
  25. Il mio, se c'è, è miope...

    RispondiElimina
  26. Difficile a risponderti (cosa manca?).
    Ti leggo.

    RispondiElimina
  27. Il mio dice sempre che “La vita è meravigliosa”.

    Ciao Clarence :)

    RispondiElimina
  28. il mio è un gatto.
    Ne sa, di me, più di me.

    RispondiElimina
  29. il mio è da un po' che non lo vedo... "legittimo impedimento", dice...

    RispondiElimina
  30. Ciao Antò, volevo precisare che il nome Zucchero è per il mio personale angelo custode..non avrei mai osato dirti ciò:-) Un saluto.

    RispondiElimina
  31. gran brutta storia quella del sale..

    e se ci parlassi, con il mio angelo, sarebbe per una constatazione amichevole del nostro niente, forse..

    bel post ;)

    RispondiElimina
  32. il mio sarà sicuramente appassionato di giardinaggio, però spero che si occupi anche dei miei piccoli amici a quattro zampe.

    RispondiElimina
  33. il mio mi fa trovare piatti e bicchieri già lavati. che fortuna, eh?

    RispondiElimina
  34. weeeeeeeeeeeee antonio come butta la settimana?

    RispondiElimina
  35. Il mio angelo custode non ha la faccia di Phil Collins, ma penso dipenda dal fatto che non ho un angelo custode. Mi custodisco da sola.

    RispondiElimina
  36. Non ho mai visto, né avvertito la presenza del mio angelo custode... sarà poi vero che lo abbiamo tutti???

    In ogni caso se somigliasse a River Phoenix non mi spiacerebbe x niente! XD

    RispondiElimina