lunedì 30 novembre 2009

La Fine del Mondo


"Il Principe Arabo Marte, Sole, Venere, Leone. Il Regno della Chiesa soccomberà al mare: Verso Persia quasi un milione di uomini, il vero serpente invaderà la Bisanzio e l'Egitto"
I testi di Nostradamus sono così confusi che non sai mai se parla di terrorismo, di Moggi o dei pitoni negli appartamenti.

Invece questo è più chiaro :
Sull'isola di Mindanao, nel sud delle Filippine, è finito in strage, con almeno una trentina di morti, un sequestro di massa condotto da un gruppo di uomini armati contro decine di persone che volevano presentare una candidatura a per la carica di governatore provinciale.
...
Quando l'esercito è arrivato sul luogo del massacro, ha recuperato i corpi di 21 persone, 13 donne e 8 uomini, fra cui la moglie di Mangundadatu, due avvocati e diversi giornalisti. Secondo la tv locale GmaNews, le vittime sarebbero almeno 29 persone. Alcune sarebbero state decapitate.

Se poi proviamo con l'apocalisse di Giovanni le cose si complicano :
Dopo ciò, vidi quattro angeli che stavano ai quattro angoli della terra, e trattenevano i quattro venti, perché non soffiassero sulla terra, né sul mare, né su alcuna pianta.
Vidi poi un altro angelo che saliva dall'oriente e aveva il sigillo del Dio vivente. E gridò a gran voce ai quattro angeli ai quali era stato concesso il potere di devastare la terra e il mare: "Non devastate né la terra, né il mare, né le piante, finché non abbiamo impresso il sigillo del nostro Dio sulla fronte dei suoi servi".

Invece per certe notizie non servono interpretazioni :
... i rapinatori li hanno avvicinati e minacciati con una mazza da baseball.
L’uomo ha reagito e ha bloccato la mazza, ma è stato ferito con una coltellata. La donna è riuscita a fuggire, ma è stata investita e costretta a salire sull’auto. I malviventi l’hanno tenuta per cinque ore sull’auto e l’hanno poi liberata a circa cinquecento metri dal luogo dell’aggressione. L’hanno violentata cinque volte.

Se vogliamo ancora previsioni, non resta che guardare il calendario dei Maya attaccato in cucina (oramai ce l'abbiamo tutti) che profetizza la fine del mondo in modo preciso e matematico per il 21 Dicembre 2012.
...
Scomparso il ghiacciaio di Barrow inghiottito dall’Artico, situato vicino al villaggio più a nord al mondo.

Di questa piccola catastrofe nemmeno un accenno nelle profezie, qualche rigo sui giornali e nulla nella nostra memoria.


Ogni giorno vediamo e tocchiamo la fine della civiltà. Un pezzetto per volta. Tutto insieme sarebbe troppo facile.
La fine del mondo è quando dentro di te smette di piovere e non te ne sei accorto.

41 commenti:

  1. Attenzione ai link : l'ultimo è assolutamente da vedere !!!

    RispondiElimina
  2. gli ultimi due paragrafi del tupo post son poesia, pura.

    il link che dici invece mi ha fatto sentire come se qualcuno mi mollasse un pugno nello stomaco... grazie, ogni tanto ci vuole.

    RispondiElimina
  3. se il bagnato poi è lì aricordartelo, ma tu proprio niente...
    non riesco a vedere l'ultimo video :-(

    RispondiElimina
  4. Ed è così vero quello che scrivi che dovrebbero davvero piovere dal cielo: forse riusciremmo a fermarci...
    Grazie.

    RispondiElimina
  5. E caro Gardi per molti esseri, negazione dell'uomo, la fine del mondo è incominciata tanti anni fa, stanno morendo, alcuni sono già morti, e non se ne sono neppure accorti.
    Un abbraccio speranzoso

    RispondiElimina
  6. Naturalalmente Giardi! , scusa, mi si perdono e aggarbugliano i tasti e le lettere spesso e volentieri. ggggggrrrrrrr

    RispondiElimina
  7. se ne parla tanto, ma, come dici tu, un po' il mondo e la civiltà scompaiono ogni giorno...

    RispondiElimina
  8. alla fine non sono andata al cinema, tu l'hai visto poi Dorian Gray?
    buona serata

    RispondiElimina
  9. Mah!!!io spero di esserci...poi si vedrà!

    RispondiElimina
  10. Certo, deve essere così. Quando dentro smette di piovere, le lacrime diventano ghiaccio scomparso al polo nord e siccome sono sempre di più gli uomini a cui non piove più dentro il polo è arso di lacrime scomparse e gli orsi per non ardere di quell'arsura e diventare orsi arsi hanno seguito la via già tracciata dalle lacrime, ma c'è il problema del peso che quattrocento chili d'orso sono ciascuno un lago di pianto, ed eccoli lì che tombano dal cielo come stelle cadenti vaghe stelle dell'orsa non so se lo hai letto questo libro fallendo l'ultima parte del viaggio di ritorno agli uomini delle lacrime scomparse - scomporse - scomporsi degli orsi scomparsi - forse, la fine del mondo. Forsi. Forza orsi, restate al polo, che è meglio, e noi cercheremo di piangere, che è meglio. Fino alla fine del mondo, chiaro.

    RispondiElimina
  11. Se... ma poi il 21 Dicembre 2012 di quale anno? I Maya conoscevano il calendario Gregoriano? O quello Giuliano? Ma allora per i Musulmani la fine del mondo arriva in ritardo? E secondo gli altri calendari del mondo? Perché poi esisterebbe un calendario giusto? I pianeti, che io sappia, se ne sbattono dei nostri umani calendari.
    I Maya magari ci hanno azzeccato, ma su quale calendario?
    E comunque, non credo che mi accorgerò della fine del mondo. Magari sarò sotto la doccia.

    RispondiElimina
  12. bella conclusione. tutto cambia, tutto muore e rinasce in altra forma. la fine della nostra civiltà non vuol dire la fine di tutto. Gli scarafaggi per esempio c'è il caso sopravvivano, e chissà che altre forme di vita... e magari noi siamo solo una passaggio evolutivo...

    RispondiElimina
  13. E' che nell'inconscio piove, piove in continuazione...

    RispondiElimina
  14. wow, quel video è veramente crudo ma il messaggo importante, per fortuna che ho paura di volare!!! si potrebbe piantare un albero per ogni volo, ma poi dove?? quello che scrivi ogni volta mi apre la mente!

    RispondiElimina
  15. Altro che profezia..faremo tutti la fine degli orsi, poveri.

    ;)

    RispondiElimina
  16. l'ultimo link è devastante... se riuscirò a pranzare sarà un miracolo (uff avvisa che per i più sensibili non va bene :-))
    Sulel profezie MAya avrei da ridire... ma dopo aver assistito, per errore, ad una serata in cui si parlava di salto quantico e di firi al contrario... rido di tutto e attendo. Sia la volta buoan che ripuliamo la Terra dal marciume generale????

    RispondiElimina
  17. vincere un mondiale con materazzi capocannoniere.
    per il mondo è finito lì.

    RispondiElimina
  18. Sai cosa faccio ? Do retta ai Maya e il 20 dicembre 2012 preparo il post più cattivo che esista,per lo meno non muoio col rimpianto.

    RispondiElimina
  19. Speriamo, solamente che prima o poi smetta di piovere

    RispondiElimina
  20. ma anche quando non spunta più sole ;

    undercaos

    RispondiElimina
  21. il 21 dic 2012
    almeno farò in tempo a festeggiare il mio compleanno
    peccato per il natale...
    ma daaaaaiiiiii io non ci credo...

    però magari un piccolo bunker sotto il Po....
    che dici jar...eeheheheh

    ciao e buona giornata

    RispondiElimina
  22. uffa sta firma
    barchedicarta

    si era capito però..il Po il mio complex di oggi....
    ciaoooooo

    RispondiElimina
  23. In effetti queste cavolate sul 2012 cominciano ad infastidire, soprattutto perchè si tace su questioni molto più importanti... che come hai fatto notare tu, sono quelle che fanno veramente crollare la civiltà, pezzo dopo pezzo :(

    RispondiElimina
  24. mi chiedo sempre, quando si sentono notizie del genere in tv, se non stiamo andando nella direzione opposta.. o meglio..passi avanti ne ha fatti, l'umanità.. ma pare che ogni tanto si fanno enormi balzi indietro..
    par che, a volte, questo mondo, meriti di finire.. le atrocità son così vaste da annullare ogni buona azione..

    certezze non ne ho mai, comunque..

    Grazie per questo, gradito, post..

    Viola

    RispondiElimina
  25. Credo che quando saremo sommersi da migliaia di orsi bianchi spiaccicati, allora ci sarà la fine del mondo.

    E comunque...per quei casi che hai citato qui sopra,la fine del mondo è arrivata ben prima...

    Grandioso questo post!

    RispondiElimina
  26. La fine del mondo verrà, ma non aspettiamoci niente di speciale...
    Chi ci sarà, dirà... Tutto qui!?

    mirco

    RispondiElimina
  27. l'ultima frase postata (La fine del mondo è quando dentro di te smette di piovere e non te ne sei accorto.) è bellissima

    RispondiElimina
  28. È solo il tuo post che è la fine del mondo!

    RispondiElimina
  29. Scusa Giardino....ma l' ultimo video cosa era?
    Non dirmi che è realmente accaduto , non può essere vero.....per favore rispondimi perchè io non sono riuscita a finirlo ....non può essere possibile che sia vero.
    Aspetto una risposta

    RispondiElimina
  30. Non l'ho mai fatto, ma devo complimentarmi con te, perchè sei veramente un blogger nuovo e originale: la scelta dei video è sempre azzeccata, dalla pioggia di orsi ai miei adorati REM.
    ;-)

    RispondiElimina
  31. E' tutto vero. Ma...declino del mondo o rinascita di una nuova era, avrei preferito vivere nella parabola ascendente invece che discendente. Non ci tenevo a vedere la fine della nostra civiltà. Ma , secondo te, visto che c'è un inizio , una fase di massimo fulgore e quindi il declino ( è sempre stato così per tutte le civiltà del passato), quando è che abbiamo avuto il nostro massimo fulgore???
    @teoderica : ma che domande fai?????

    RispondiElimina
  32. Belli questi paralleli che fai!
    Il video degli orsi polare è inquietante ma appunto fa reagire!

    RispondiElimina
  33. Riesci sempre a creare dei collegamenti spettacolari con i tuoi post.
    Bellissima la frase:
    La fine del mondo è quando dentro di te smette di piovere e non te ne sei accorto.
    un caro saluto

    RispondiElimina
  34. Be' si, fa male.
    Ha smesso di piovere nella maggior parte dei nostri cuori. L'acqua adesso e' un bene prezioso, e' merce di scambio, e' mafia, e' il maledetto business.

    Se iniziassimo a piangere, forse potremmo ancora far qualcosa. Forse. E forse e' cosi' che deve andare, abbiamo succhiato tutto a questa terra. Ci meritiamo quello che sta accadendo. Magari i nostri figli ne avranno piu' cura.

    RispondiElimina
  35. Bellissimo questo blog. Si sposa a pennello col mio.... :-))
    Passa a trovarmi qui: http://www.unavignettadipv.it

    RispondiElimina
  36. ..è proprio così, quando si smette di emozionarsi, di sentire un tuffo al cuore, di provare solidarietà, umana pietà..la fine è già arrivata..

    RispondiElimina
  37. Hai ragione,ormai si sente ovunque parlare del 2012....ma quelle stragi che ci sono tutti i giorni nel mondo non si vedono che poche righe sui giornali.....c'è stato uno tsumani?ok per qualche tempo se ne parla e poi....basta ma c'è ancora gente senza una casa per quello!Perchè allora non parlare di ciò che è accaduto solo poche ore fa in qell asilo?Io penso sia una cosa gravissima ciò che hanno subito quei bambini!!!!Nella mente di un bimbo queste cose rimarranno per sempre...e poi non sentiamo mai parlare di ciò che accadde in Africa,quando bande armate di guerriglieri entrano nelle abitazioni e fanno fuori intere famiglie.....che disastro!!!!Siamo noi che ci stiamo distruggendo,forse i Maya non hanno poi visto tanto male.......

    RispondiElimina
  38. Personalmente, il calendario Maya non ce l'ho e questa storia del 2012 la considero una cosa senza fondamento, esattamente come quella che circolava per il 31 dicembre 1999, quando si temeva che passare all'anno 00 avrebbe mandato in tilt il mondo.... boh...

    RispondiElimina
  39. buon giovedì !!!
    Coraggio, la settimana sta finendo ed il mondo, chi lo sa ...
    aspetto un nuovo post... un abbraccio

    ^__________^

    RispondiElimina