lunedì 17 dicembre 2012

Thats' all folks!



Abracadabra non funziona, ci ho messo del tempo a capirlo, me la sono tenuta di scorta questa parolina magica. Ero convinto che con me potesse funzionare, perché di solito ogni formula ha la sua pecca, una sua tara, ma alla fine per qualcuno funziona. Alla fine. Come alla fine non c'è un solo dio, ce ne sono diversi che si danno il cambio di continuo e non capisco come fa la gente a pregarne uno solo. Alla fine è solo per abitudine.

Non sono d'accordo con quelli che dicono che il rivoluzionario dev'essere una professione, un lavoro da fare in esclusiva e senza distrazioni. A me piacerebbe farlo come secondo lavoro, magari a nero, perché il guerrigliero con la partita iva fa ridere.

Certe giornate non mi finiscono mai, hai voglia a tramonti, spettacoli di terza serata, filmoni di quelli che devi far tardi, baci della buonanotte. Vorrei che la mia giornata terminasse con una sigla, tipo quella dei cartoni, quella che scriveva : "Thats' all folks". Non piacerebbe anche a voi ? E' tutto ragazzi, magari con il papero o quel maialino simpatico che si toglie la bombetta. E' tutto ragazzi, non c'è altro. Baciatevi di nuovo, tornate su quel tramonto, la luna non sembra più quella cosa imbullettata che fa le pieghe nere, la ballerina si strucca, c'è una bella colonna sonora con gli attori che ballano. E' tutto ragazzi.

Riproviamoci
Abracadabra

14 commenti:

  1. BEH il rivoluzionario con la partita iva fa pena davvero...

    RispondiElimina
  2. la troverai la tua parola magica, io ci credo

    RispondiElimina
  3. Io credo nella cosa bella, a quella in cui e per cui è favoloso dire "spero"...

    RispondiElimina
  4. La rivoluzione come hobby veniva considerata una cosa borghese e reazionaria già negli anni '70... ma la professione è sempre problematica.

    RispondiElimina
  5. E con Supercalifragilistechespiralitoso.., funziona?

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. DAL DIARIO DI UNA RIVOLUZIONARIA
    Ciudad De Plata Dos 12 Dicembre 2012
    Carissimo socio, ti comunico che in base alle tue direttive e seguendo le tue indicazioni, sono giunta alla Estacion de San Vicente dove sto aspettando di essere contattata dal tuo amico Romero Molina.
    Ti terrò informato
    P.S. - Mi manca l'Italia :)

    Ciudad De Plata Dos 13 Dicembre 2012
    Romero Molina è arrivato al rifugio dopo esser rocambolescamente sfuggito ad un imboscata degli uomini del colonello Alvarado. Gli ho consegnato i codici per delle cassette di sicurezza del Credit Suisse anche se per il momento è costretto, a causa di una grave ferita alla gamba, a rimanere nascosto qui.
    P.S - Qui fa un caldo maledetto nonostante stiamo a Dicembre!


    Ciudad De Plata Dos 16 Dicembre 2012
    Ti tengo informato, carissimo socio, sul fatto che la ferita di Romero è in via di guarigione, ancora un paio di giorni e partirà alla volta del Berlize dove lo attendono i suoi uomini.
    Nel frattempo facciamo lunghe chiacchierate, soprattutto su di te, mi ha raccontato certe storie piccantine......
    P.S- Mi manca Roma, il caffè italiano, il mio blog e l'albero di Natale (qui non sembra esserlo)

    Ciudad De Plata Dos 17 Dicembre 2012
    La ferita di Romero va meglissimo, tant'è che ora usciamo per brevi passeggiate.
    E' un tipo brillante, divertente, un pò ti somiglia.
    La situazione è sotto controllo: i codici sono al sicuro e il piano accuratametnme ripassato.
    Ora, scusami, devo andare che il tuo amico mi sta "insistentemente" reclamando:)

    Ciudad De Plata Dos 18 Dicembre 2012
    Caro Antoine, non so come dirtelo e, credimi, vorrei non dovertelo dire ma, ecco, nelle ultimissime ore il piano ha subito sostanziali variazioni per cui, io e Romero, di comune accordo, abbiamo riflettuto e convenuto che questa rivoluzione sarebbe esattamente inconcludente come quella che l'ha preceduta, dal momento che la storia lo insegna, rimosso un dittattore se ne impianta un altro, così abbiamo pensato che quei soldi sarebbe stato meglio investirli su qualcosa di più stabile e sicuro: noi.
    Immagino che tu ora sia arrabbiato con me, lo sarei anch'io al tuo posto......et' la vie, Antoine
    Marlene




    RispondiElimina
  8. Abracadabra miao Abracadabra miao
    Abracadabra miao Abracadabra miao
    versione felina della parolina magica ....
    in questi giorni ne ho proprio bisogmo
    ri-miao
    Auguri di giorni felici Giardi

    RispondiElimina
  9. Abracadabra non funziona mai...

    Bacio e buona giornata!

    RispondiElimina
  10. Hai provato con "Apriti Zenzero"?...
    Certe notti invece sarebbe meglio se non cominciassero...
    Specie se invece di that's all folks è quella vecchia sigla di fine delle trasmissioni...

    RispondiElimina
  11. un politeista d'avanguardia :) forse la domanda giusta non é "come fa la gente a pregarne uno solo", ma piuttosto "come fa la gente a pregare?"

    RispondiElimina
  12. ecco.
    questo mi piace.
    vado a prendere una sedia, che qui ci starò un po'.

    RispondiElimina
  13. Splendidi collegamenti, profusione di doni. Sei Babbonatale 365 giorni l'anno Giardi. Grazie.
    P.S. I rivoluzionari conoscono diverse parole magiche, che scandiscono silenziosamente come una preghiera interiore, il cui messaggio traspongono quotidianamente, in post, video, canzoni, messaggi, racconti, collegamenti ipertestuali, fotografie, opere d'arte, dolci, dipinti, concepimenti, gesti, idee, quando si esauriscono le ore da dedicare all'altro lavoro, quello che permette loro di pagare l'affitto.
    Quando tentano di pronunciarle ad alta voce o imprimerle come per magia sfuggono, vengono dimenticate, ma sono sempre lì, dentro di loro e funzionano perfettamente al momento opportuno.
    Sono quasi certa tu sia uno di questi rivoluzionari.
    That's all Folks!

    RispondiElimina